domenica 24 marzo 2019

Non è mica semplice essere uno scrittore




Non è mica semplice essere uno scrittore, sapete? 
Si ha sempre la sensazione di non dire abbastanza, di non soffrire abbastanza.
E mentre si scrive quella che si crede l'ultima storia per i prossimi due mesi, ne arrivano altre. È come avere in testa tutti i personaggi che lottano tra loro per venir fuori. Ci si ritrova così ad abbozzare trame su trame, a pensare ai prossimi manoscritti, quando si deve ancora mettere il punto su quello in stesura.
Non è mica semplice essere uno scrittore, sapete? 
Non lo è spiegare le continue assenze, i viaggi con la mente, i lunghi silenzi. 
Si scrive di mille vite, spesso dimenticandosi di vivere la propria.
Siamo un po’ fantasmi, sceneggiatori di destini.
Viviamo perennemente dietro le quinte, attendendo di recitare il nostro atto.
Oh, non credete sia facile. Provate a immaginarci seduti a una scrivania, a sanguinare parole.

Nessun commento:

Posta un commento