martedì 20 settembre 2016

Recensione: Sogni di Mostri e Divinità di Laini Taylor

TITOLO ORIGINALE: Dreams of Gods and monsters
EDITORE: Fazi
TRADUTTRICE: Donatella Rizzati
ANNO: 2016
PAGINE: 580

La serie Daughter of smoke and bone:
#1 La chimera di Praga (Daughter of smoke and bone) |
#2 La città di sabbia (Days of blood and starlight)
#3 Sogni di mostri e divinità (Dreams of Gods and monsters)
La misteriosa Karou è una chimera unica nel suo genere: al contrario dei suoi simili, l’eroina della trilogia La chimera di Praga ha sembianze umane, impreziosite da meravigliosi capelli blu. È innamorata di Akiva, un angelo dalla bellezza eterea. Angeli e chimere sono però nemici naturali, in lotta da secoli. C’è solo un modo per ristabilire la pace: tentare un’alleanza fra le chimere e quegli angeli che, come Akiva, hanno deciso di ribellarsi al loro imperatore.
In questo terzo e conclusivo capitolo della saga entriamo subito nel vivo dell’azione: l’esercito degli angeli discende sulla Terra, in pieno giorno, in una Roma sfolgorante di sole, con uno stuolo di telecamere intente a riprendere e un pubblico sbalordito a osservare la scena. Nel frattempo, dopo il tradimento che ha portato la sua specie allo stremo, Karou sta ricostruendo l’esercito delle chimere e, grazie a un inganno ingegnoso, è ora alla guida della ribellione contro gli angeli. Il futuro della sua specie dipende da lei, ed è giunto il momento dello scontro finale. Riusciranno Karou e Akiva a realizzare il sogno di una realtà in cui i loro popoli smettano di distruggersi e in cui, forse, potrebbe esserci spazio per il loro amore?
Con queste pagine mozzafiato, caratterizzate da una tensione costante e una serie di personaggi indimenticabili, Laini Taylor conferma il suo grande talento. Un finale stupefacente per una trilogia fantasy davvero epica, una suggestiva rivisitazione moderna della mitologia classica e cristiana che ha appassionato milioni di lettori in tutto il mondo.
Laini Taylor e’ nata a Chico, California l’11 Dicembre 1971. Ha passato l’infanzia tra Hawaii, Italia, Belgio, Virginia e California, diplomandosi alla Fountain Valley High School in California. Si e’ laureata alla UC Berkeley in Letteratura Inglese nel 1994. Ha poi frequentato per alcuni mesi il California College of Arts & Crafts studiando illustrazione. Prima di dedicarsi completamente alla scrittura ha lavorato come libraia, cameriera e disegnatrice. Ha sempre desiderato, fin da piccola, diventare una scrittrice, ma quando pubblico’ il suo primo libro, Dreamdark: Blackbringer, nel 2007, aveva gia’ 35 anni. Il seguito di questo, Dreamdark: Silksinger, usci’ nel 2009 e vinse il Cybil Award.
Meglio conosciuta per la serie young adult urban fantasy Daughter of Smoke and Bone, il cui primo libro, La Chimera di Praga, e’ uscito nel 2011. Vive ora a Portland, Oregon con il marito Jim e la figlia Clementine Pie.
Buongiorno anime d'inchiostro,
eccomi con una nuova recensione, vi parlerò di Sogni di Mostri e Divinità di Laini Taylor. Ringrazio la Fazi Lainya per avermi inviato una copia omaggio.
*Immagine reperite dal web.
Inizio con l'esprimere la mia infinita ammirazione per questa autrice. Non mi sbilancio spesso in questi termini, ma posso affermare che la Taylor sia una delle migliori autrici fantasy contemporanee. Il suo stile è ricco, a tratti poetico, evocativo e forte come un tuono. Arriva al cuore del lettore e lo smuove. Era proprio l'immagine di una tempesta che ho avuto leggendo le prime pagine di La Chimera di Praga (recensione), in cui le descrizioni ambientali mi avevano offerto un viaggio diretto verso quei luoghi.
La Taylor scrive in maniera impeccabile, non si può rimanere indifferente al suo stile e alla sua capacità di descrivere, raccontare, tessere. Perché nel suo caso, abbiamo una vera tessitrice di parole. La sua scrittura è quasi onirica e fa sognare, davvero. Oserei definirla maestosa e potente.
In questo volume della trilogia, la nostra amata Karou - chimera unica nel suo genere -  deve compiere dure prove. Sullo sfondo, un'epica battaglia che la coinvolgerà e ce la mostrerà nella sua forza. È in corso una guerra spietata, senza esclusione di colpi, raccontata  in maniera tanto vivida da sembrare di assistere a ogni scena, con il cuore in gola. Karou è la solita guerriera, forte, eppure fragile e innamorata dell'angelo Akiva. Un amore il loro, in lotta contro tutto.
*Immagine reperite dal web.
Un'opera originale, la sua, che apre ampi scenari e strega il lettore di ogni età. Sì, benché questa sia una trilogia destinata a un pubblico di adolescenti, è godibile anche da un pubblico adulto. Direi che non ha età, data la maturità stilistica dell'autrice e le tematiche affrontate.
Questa è stata decisamente la migliore lettura degli ultimi tempi e per questo voglio che la leggiate. Dovete immergervi nei mondi della Taylor e perdervi. Comprenderete la magia di questa autrice, che non ha solo ridisegnato figure religiose e mitologiche, ma ha dipinto un intero universo, anzi più universi di possibilità. E forse per questo, il finale di Sogni di Mostri e Divinità sembra in realtà aprirsi su un nuovo scenario.
Sapete che non assegno più votazioni, ma questo romanzo, anzi, questa trilogia per me merita il massimo dei voti e anche di più. Mi ha appassionato, ho trepidato, ho temuto. Mi ha regalato emozioni che non provavo da tempo leggendo un libro. 
Grazie alla Taylor per questo dono ai lettori. Non lasciatevelo sfuggire.
Un bacio d'inchiostro,

Alessia


Ecco una possibile interpretazione di Korou, realizzata da me. :)