venerdì 1 luglio 2016

Recensione: UNA VALIGIA PIENA DI SOGNI di Paullina Simons.


Data di pubblicazione: 12 Maggio 2016
Titolo: Una valigia piena di sogni
Editore: HarperCollins Italia
Autrice: Paullina Simons
Prezzo: 14,90 €

Un giorno dovrai scegliere tra ciò che credi di desiderare e ciò che desideri sul serio. Allora capirai cos’è l’amore. 
Chloe e Mason, Hannah e Blake. Due coppie, due fratelli, due migliori amiche. Il viaggio dopo il diploma è l'occasione a lungo sognata per vivere una nuova avventura insieme prima che le loro vite prendano strade diverse. La meta è Barcellona, ma prima devono fare tappa in alcune città dell'Europa dell'Est per onorare una promessa di famiglia. E qui, tra i tesori di una terra che muove i primi timidi passi dopo il crollo dei regimi comunisti, Chloe incontra Johnny Rainbow, un misterioso ragazzo americano che gira il mondo con la chitarra sulle spalle, un sorriso sulle labbra e un oceano di segreti negli occhi. Con lui i quattro amici attraversano in treno il vecchio mondo, da Carnikava a Treblinka, da Cracovia a Trieste, in un viaggio indimenticabile che li porta nel cuore dell'Europa e nell'oscuro passato di Johnny... Un viaggio che rischia di far saltare i progetti di Chloe per il futuro, che la costringe a mettere in discussione tutto ciò che era convinta di volere, che spoglia di ogni falsità il suo legame con gli amici di una vita finché non le rimane che un'unica certezza: comunque vada a finire, dopo questo viaggio le loro vite non saranno più le stesse. 

Una storia incantevole e struggente, e un finale indimenticabile che rimarrà a lungo nel cuore dei lettori.

Paullina Simons è nata a San Pietroburgo nel 1963. Negli anni Settanta è emigrata con la famiglia negli Stati Uniti, dove tuttora vive. Tatiana e Alexander è il seguito del Cavaliere d’inverno, un bestseller internazionale che si conclude con Il giardino d’estate.
Buongiorno lettori,
prima che si chiuda la settimana, voglio parlarvi di un libro che ha suscitato da subito il mio interesse. Ringrazio la Harper Collins Italia per avermi inviato una copia cartacea. Mi riferisco a Una Valigia Piena di Sogni di Paullina Simons. 
L'autrice ci aveva già deliziati con la serie su Il Cavaliere d'Inverno, storia struggente e meravigliosa che ha lasciato un segno in tutti coloro che l'hanno letta. Non era facile, infatti, replicare tale intensità e coinvolgere allo stesso modo il lettore. Credo che la Simons abbia schivato per poco l'obiettivo, almeno per quanto mi riguarda. 
La storia narra le vicende di Chloe, una giovanissima protagonista di quasi diciotto anni, che per le vacanze decide di partire per l'agognata Barcellona. Ad accompagnarla, la vivace ed emancipata amica Hannah. In seguito, si uniranno a loro Mason e Blake, fratelli e fidanzati delle due ragazze.
Tuttavia c'è un piccolo impedimento al raggiungimento dell'obiettivo: i genitori di Chloe le permettono di partire a patto di fare visita ai parenti che vivono nell'Est Europa, di visitare un campo di sterminio in Polonia e scegliere un bambino per l'adozione a distanza.
Ecco, non è chiaro la motivazione che spinge i genitori a questo "ricatto". Probabilmente per far crescere e maturare la figlia. Tuttavia, il percorso auspicato devia e durante il viaggio, Chloe incontra Johnny Rainbow, un ragazzo enigmatico e misterioso, che porterà scompiglio nel suo viaggio e non solo. Il giovane chitarrista dall'animo ribelle muterà per sempre la vita di Chloe.

È questo che fa l'amore. Rende possibile l'impossibile. 
Lei gli posa le mani sulle guance. 
È questo che si prova quando ci si innamora? 
Allora perché somiglia così tanto alla paura? 
Solo fame e terrore. 
Equivale a essere abbandonati da Dio o a essere invasi da Dio? E perché Chloe non riesce a capire la differenza? 
Tutto il resto scompare. Non resta neppure un granello della sua vecchia vita, delle sue vecchie priorità. Nient'altro ha importanza.

Lo stile della Simons è sempre ricercato e impeccabile. Paullina si sofferma sui particolari, su quei dettagli invisibili e ce li mostra come da una lente di ingrandimento. Stavolta il ritmo è meno incalzante di precedenti romanzi. Prima di arrivare a una vera svolta nella storia, ci si perde in lunghissime vicende -  in dinamiche personali e familiari - apparentemente inutili. L'inizio, infatti, è stato lento e ho fatto un piccolo sforzo per proseguire. Credo che la Simons si sia dilungata troppo in questa fase, ma ciò non toglie  bellezza a una storia che resta dentro. 
Da apprezzare, l'evoluzione dei personaggi, connotati da subito in maniera dettagliata.
Un romanzo pregno di trasporto e passione, che cresce man mano, fino al compimento che lascia molti spunti riflessivi. Un libro sui sentimenti e la loro forza. Viaggiate assieme a Chloe, con una valigia blu e un cuore pieno di sogni.
Lo consiglio alle amanti della Simons e non solo.
Un bacio d'inchiostro,

Alessia