martedì 1 settembre 2015

Recensione: Scoperte scientifiche non autorizzate - Marco Pizzuti

Pagine: 480 pp.
Tipologia: Brossura
Formato: 14,5 x 21,5
15,90 €
Chi è lo scienziato che ha "inventato" il XX secolo? La fusione fredda è veramente un traguardo irraggiungibile? Le ricerche del prof. Sergio Focardi e dell'Ing. Andrea Rossi sembrano dimostrarne la fattibilità. E se vi dicessero che l’automobile a zero emissioni è già una realtà da anni? Chi erano Viktor Schauberger, Marco Todeschini, John Hutchison, Edward Leedskalnin? Chi ha inventato veramente la trasmissione di energia senza fili (witricity) brevettata nel 2007 dal Massachusets Institute of Technology, che sta per rivoluzionare la distribuzione dell'energia elettrica nella rete domestica? Le salite-discese: solo illusioni ottiche o anomalie del campo gravitazionale? Qual è la stretta connessione tra la ricerca tecnologica e le lobby del petrolio? Perché tutte le conoscenze sulle energie alternative vengono continuamente nascoste e insabbiate attraverso il loro sistematico discredito a livello mass-mediatico e istituzionale?
Scoperte scientifiche non autorizzate risponde a queste e a molte altre inquietanti questioni ripercorrendo la storia di Nikola Tesla, uno straordinario e al contempo misconosciuto scienziato che ha gettato le fondamenta tecnologiche della società moderna, e di molti altri “scienziati ribelli” condannati all’oblio dall’establishment scientifico. Finalmente sta per essere sfatato uno dei più diffusi miti della nostra epoca: la libera scienza al servizio di tutti. Perché è l’élite finanziaria globale che da anni manipola consapevolmente il progresso… Un saggio fondato su fatti e storie vere che non hanno nulla da invidiare al più sconvolgente dei romanzi, che ci lascia intravedere quanto avrebbe potuto essere migliore il mondo se solo fosse stato realmente libero.

“La scienza non è nient’altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell’umanità”.
Nikola Tesla
Marco Pizzuti è nato a Roma nel 1971. Ex ufficiale dell’esercito, dottore in Legge, scrittore e conferenziere, ha lavorato presso le più prestigiose istituzioni dello Stato(Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e Consiglio di Stato) ed è spesso ospite di emittenti radio e televisive in qualità di esperto in controinformazione e ricercatore scientifico. 
Fuori da ogni schieramento politico-ideologico e in aperto contrasto contro l’attuale sistema partitocratico ed elitario di tipo esclusivamente “rappresentativo”, promuove le regole della moderna democrazia partecipativa (modello svizzero) come unica reale possibilità di espressione della sovranità popolare.
Nel campo della divulgazione scientifica ha collaborato con il Museo dell’Energia e nel 2011 ha stabilito il nuovo record mondiale (TEDxBologna 2011) nella trasmissione di corrente elettrica senza fili direttamente in forma di corrente alternata (senza l’impiego del sistema wi-tricity) applicando esclusivamente la tecnologia Tesla di fine ’800. 
Collabora con il programma “Mistero” di Italia Uno dove ha mostrato alcuni degli esperimenti scientifici più controversi (reazioni nucleari a debole energia, effetto Biefeld-Brown, trasmissione di energia senza fili ecc.). Pubblica inoltre articoli per l’omonimo magazine uscito per la prima volta in edicola nel 2012 e affermatosi subito come un successo editoriale.
Carissimi lettori,
ecco un'altra recensione di un libro "Edizioni il Punto d'Incontro". Ho già avuto modo di appurare la qualità dei testi di questa casa editrice e questo libro ne è ulteriore conferma.
Avrei preferito scoprirlo tempo addietro, quando necessitavo di informazioni in merito alla vita di Nikola Tesla per il mio romanzo.
Marco Pizzuti ci conduce in un viaggio nella vita e nella mente di un personaggio che ha rivoluzionato il pensiero dell'umanità e il corso dell'esistenza comune. 
Il saggio si apre appunto con Nikola Tesla, sondando gli oceani del suo universo. Le ricerche sono dettagliate e nulla è lasciato al caso. Ho molto apprezzato questa prima parte del libro, che in maniera chiara e dettagliata ci mostra invenzioni stupefacenti e l'uomo che si cela dietro di esse. Dall'invenzione della bobina, ai progetti condotti in Colorado, tutta la vita di Tesla si srotola e si mostra al lettore.
Superata la prima parte, ci imbattiamo in un percorso che viaggia attraverso l'evoluzione della scienza nel secolo scorso, mostrandoci teorie ed esempi.
La terza parte, invece, ci illustra una visione ancora più ampia della scienza, espandendo il concetto alla concezione di etere e di gravità. Da qui, la testimonianza e gli esempi Einstein.
Ho molto apprezzato questo libro per i contenuti e per il modo in cui vengono sviluppati, facendo attenzione al lettore, appagandone la curiosità e fornendogli gli strumenti giusti per addentrarsi nell'affascinante mondo della scienza. 
Consiglio questa lettura agli amanti della scienza e non solo. Perché la curiosità è alla base del processo evolutivo.