mercoledì 2 settembre 2015

Recensione: Freddo come la pietra - JENNIFER L. ARMENTROUT


Editore Harlequin Mondadori
Collana hm
Formato Libro
Pubblicato 07/07/2015
Lingua Italiano
ISBN-13 9788869050367
Prezzo: 14,90 €
Layla Shaw deve rimettere insieme la sua vita andata in pezzi: impresa non facile per una ragazza di diciassette anni, praticamente certa che le cose non possano andare peggio di così. Il suo migliore amico, Zayne, straordinariamente bello, è da considerare off-limits, a causa del misterioso potere che da sempre affligge Layla: il suo bacio è in grado di rubare l'anima di chi lo riceve. Fuori questione, quindi, l'idea di poterlo baciare. Inoltre, il clan dei Warden, che l'ha sempre protetta, comincia a nascondere segreti pericolosi. E per finire, Layla non vuole pensare a Roth, sexy e trasgressivo principe dei demoni, che riusciva a capirla come nessun altro. Ma talvolta toccare il fondo è solo l'inizio. Perché all'improvviso i poteri di Layla iniziano a crescere e le viene concesso un assaggio di ciò che finora le era sempre stato proibito. Poi, quando meno se lo aspetta, Roth ritorna, con notizie che potrebbero cambiare il suo mondo per sempre. Sta finalmente per ottenere quello che ha sempre desiderato ma il prezzo potrebbe essere più alto di quanto Layla è disposta a pagare.
Jennifer L. Armentrout, autrice bestseller del New York Times e di USA Today, vive nel West Virginia e ha scalato le classifiche internazionali grazie alla serie “Lux”, pubblicata in Italia da Giunti con grande successo.
Oltre a Opposition sono già usciti Origin, Obsidian, il prequel Shadows e, nel 2014, Onyx e Opal.
Cari lettori,
eccomi anche oggi con un'altra recensione. La Harlequin non fa che stupirmi per la bellezza delle pubblicazioni. È il terzo libro della CE che recensisco e lo faccio con vero piacere.
Oggi recensirò "Freddo come la pietra". Devo ammettere che non avevo mai letto nulla di questa autrice, nonostante il grande successo ottenuto in diversi paesi. Così, incuriosita dall'ondata di feed positivi ho richiesto il titolo alla Harlequin, che ringrazio caldamente.
Il romano ha iniziato a conquistarmi fin dalle prime pagine con uno stile accattivante. Pensate che mi sono resa conto di leggere il secondo volume di una serie, solo a metà libro. Questo per evidenziare quanto sia scorrevole, chiara e dettagliata la scrittura di questa autrice. È riuscita a farmi addentrare nella storia e a farmi conoscere i personaggi pur non avendoli "incontrati" prima.

Mi è piaciuta la caratterizzazione dei personaggi, nonostante a volte abbia storto un po' il naso per la caratterizzazione di Layla, decisamente confusa in amore. Il suo cuore appartiene a Roth, così come a Zayne. Un triangolo amoroso che forse a volte sfinisce, anche se ammetto di aver avuto grande curiosità di continuare per arrivare alla scelta finale. L'unica perplessità che ho in merito a questo aspetto è che Layla non risulti ferma sulle decisioni e sembri condizionata più dagli ormoni che dal cuore. E a tal proposito, numerose sono le scene pregne di sensualità e dolcezza che faranno sospirare più di qualche lettrice.
Trascurando questo dettaglio, ho apprezzato la trama, l'idea della lotta tra Gargoyle (figure che amo) e i Demoni.
Mi sono piaciute moltissimo le descrizioni, che hanno arricchito la storia con immagini vivide e suggestive.  Apprezzate anche le note horror che troviamo nella connotazione di figure come i Noctiferi.
Azione, buon ritmo, dialoghi convincenti, tutto contribuisce a rapire il lettore. Personalmente non riuscivo a staccarmi.
La Armentrout mi ha conquistato e credo che leggerò altri suoi libri.
Non dico altro, sapete che non mi dilungo mai nelle trame, altrimenti che gusto ci sarebbe?
Unica pecca, forse, il finale. In un certo senso me lo aspettavo e comunque lascia l'amaro in bocca e si conclude troppo in fretta, se paragonato al ritmo iniziale e centrale. Ma credo sia giusto che termini così, per tenere il lettore ancorato al prossimo romanzo, ancor prima dell'uscita.
Nel complesso, è un paranormal affascinante e accattivante e attendo con ansia in terzo romanzo della serie.

1/2