domenica 30 agosto 2015

Anteprima: FIREBIRD – La Caccia di Claudia Gray


Mille vite. Infinite possibilità. Un solo destino.
Universi paralleli, avventure entusiasmanti, adrenalina pura.
Un romanzo assolutamente fuori dagli schemi che vi farà dimenticare Hunger Games.

FIREBIRD – La Caccia

Marguerite Caine è cresciuta respirando intorno a sé le teorie scientifiche più all'avanguardia. I suoi genitori, infatti, sono due famosi scienziati che sono riusciti a realizzare la macchina più stupefacente di tutti i tempi: il Firebird, un congegno che permette di viaggiare in dimensioni parallele. 
Ma quando il padre di Marguerite scompare, sarà suo compito trovarlo, con l’aiuto di Theo, uno studente di fisica, in una caccia all'uomo pluri-dimensionale, tra una Londra del futuro, una Russia ai tempi dello Zar e un mondo sottomarino. Le vite sono mille. Mille le possibilità. Ma il destino è uno soltanto.
IN LIBRERIA DALL’8 SETTEMBRE. Prenotate la vostra copia sul nostro store http://bit.ly/1JizWo3 !
Claudia Gray, autrice nella classifica del New York Times, ha raggiunto il successo grazie alla serie Evernight. Prima di dedicarsi alla scrittura a tempo pieno, è stata una DJ, un avvocato, una giornalista e una cameriera di scarso successo. Vive a New Orleans e nel tempo libero ama dialogare con i suoi fan tramite i social network, la potete trovare su www.cladiagray.com.



sabato 29 agosto 2015

Anteprima: Gianni Simoni - LA SCOMPARSA DI DE PAOLI

Un nuovo, spinoso caso per Petri e Miceli.
Uno dei romanzi migliori di Gianni Simoni, autore da oltre 100.000 copie vendute.


Gianni Simoni
LA SCOMPARSA DI DE PAOLI
Pagine: 240 - Prezzo: 13,00 € - E-book: 6,99 €

In libreria: 3 settembre 2015


In un fossato, lungo una strada provinciale ai margini della città, la Polizia ritrova un cadavere reso irriconoscibile dall'azione impietosa dei topi. Cosa o chi ha ucciso quell'uomo senza identità e senza più nemmeno un volto? Un rapinatore inesperto? Un magnaccia violento? Un pirata della strada fuggito dopo l'incidente? Una morte così fa scalpore in una città di provincia come Brescia, ma per l'ex giudice Petri allo stupore si aggiunge l'orrore, quando si rende conto che quell'uomo altri non era che il suo vecchio amico e medico curante, il dottor Emilio De Paoli, misteriosamente scomparso da troppi giorni. Il buon Petri, sconvolto, si butta nell'indagine anima e corpo, costringendo il commissario Miceli, che ormai lascerebbe volentieri le rogne al nuovo commissario Grazia Bruni, a rimettersi in gioco. Saranno però necessari l'esperienza e l'intervento di tutta la squadra al completo, con il nuovo vice ispettore Armiento, il navigato Maccari, il bravo Esposito, gli inseparabili Grasso e Tondelli, e persino il procuratore Martinelli, per risolvere il caso e restituire onore e giustizia all'amico di Petri. Anche se forse, per una volta, il vecchio giudice non avrebbe voluto portare a galla la verità, forse sarebbe stato meglio lasciarla in fondo a quel fosso...


Gianni Simoni, ex magistrato, ha condotto quale giudice istruttore indagini in materia di criminalità organizzata, di eversione nera e di terrorismo. Presso la Procura generale milanese ha sostenuto l’accusa nel processo d’appello per l’omicidio Ambrosoli e ha condotto l’inchiesta giudiziaria sulla morte di Michele Sindona nel carcere di Voghera.
Presso Garzanti ha pubblicato Il caffè di Sindona, in collaborazione con Giuliano Turone.
TEA pubblica le sue due serie gialle (entrambe aperte): una è ambientata a Brescia e ha per protagonisti l’ex giudice Petri e il commissario Miceli. La scomparsa di De Paoli è il nono titolo, dopo Un mattino d’ottobre, Commissario domani ucciderò Labruna, Lo specchio del barbiere, La morte al cancello, Pesca con la mosca, Il ferro da stiro, Chiuso per lutto, Troppo tardi per la verità.
L’altra serie è ambientata a Milano e ha per protagonista Andrea Lucchesi, il commissario dalla pelle scura. Finora sono usciti Piazza San Sepolcro, Il filosofo di via del Bollo, Sezione omicidi, Contro ogni evidenza, Omicidio senza colpa.




Novità Bollati Boringhieri

Celeste NG
Quello che non ti ho mai detto
Celeste Ng dimostra un talento eccezionale nel raccontare una storia in apparenza ordinaria con uno stile fuori all’ordinario
e nello svelare – nel «dire» e nel «non dire» – con tocchi precisi le radici profonde di una tragedia famigliare.

Uno dei libri dell’anno per la «New York Times Review of Books»

18esima nella best seller list del New York Times
>
150 000 copie vendute negli Stati Uniti nelle prime settimane dall’uscita

Diritti venduti in 16 paesi

Libro dell’anno per Amazon

Miglior libro dell’anno per «Huffington Post», «San Francisco Chronicle», «Time Out New York», «Entertainment Weekly», «Booklist»

Libro della settimana per «The Oprah Winfrey Magazine»

3 maggio 1977, sei e trenta del mattino. Nessuno sa nulla se non una cosa: Lydia è in ritardo per colazione
È una scena che abbiamo visto spesso al cinema e nelle serie TV: la madre apre la porta della camera della figlia e la trova vuota, il letto intatto. Si teme subito il peggio. Si chiede agli amici, ai vicini, poi si chiama la polizia. La quindicenne Lydia Lee viene ritrovata morta, annegata nel lago vicino a casa: è stata uccisa? E da chi? Oppure si è trattato di un incidente? Perché è uscita di notte? Tutte domande che continuano a tenere il lettore con il fiato sospeso, come in un romanzo giallo. Ma presto altre domande si insinuano nella sua mente, molto meno esplicite ma altrettanto inquietanti. Siamo in una cittadina del Midwest, in una famiglia normale, tranne che per la sua composizione: Marylin, la madre americana, James, il padre di origine cinese. Man mano che l’autrice toglie, con estrema delicatezza, un velo dopo l’altro alla loro storia, di coppia e individuale, il lettore continua a interrogarsi. Anche se ben presto emerge il vero volto dell’«assassino»: il razzismo. Esplicito quello della madre di Marylin, che ha troncato ogni rapporto con la figlia dopo il suo matrimonio; sottile e mai espresso quello di Marylin stessa; strisciante e ipocrita, ma letale, quello della cittadina che ospita la famiglia senza mai veramente accoglierla. Il «non detto» è quello dei genitori di Lydia, e l’adolescente non ne è la sola vittima. Le ragioni complesse della sua morte emergeranno alla fine, ma non meno disastroso è l’effetto che quel silenzio ha avuto sugli altri due figli, un diciottenne pronto a partire per Harvard, e una bambina molto attenta alle dinamiche della famiglia e della città. Quello che rende eccezionale questa storia, e ne spiega l’enorme successo negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, è il talento dell’esordiente Celeste Ng nel «dire» e «non dire», nello svelare senza inutile enfasi le radici profonde di una tragedia famigliare solo in apparenza ordinaria.

«Celeste Ng racconta una storia più grande di qualunque movente possa avere un crimine...Ne emerge il ritratto di una famiglia in lotta
per veder riconosciuto il suo posto nella storia».
«The New York Times Book Review»

«Celeste Ng intreccia i fili di un romanzo complesso, multigenerazionale, gettando luce
sui segreti che tengono insieme, e che allo stesso tempo logorano e disgregano, una famiglia americana».
«Los Angeles Times»

«Una meditazione sul peso delle frustrazioni di genere e razza appartenute a una generazione e caricate sulle spalle, e dentro la testa, della successiva».
«San Francisco Chronicle»

«Celeste Ng ha battuto Stephen King, aggiudicandosi il titolo di Amazon Book of the Year».
«Stylist»

«Temi di discriminazione razziale sono qui abilmente intrecciati in un racconto serrato,
pieno di suspense».
«The Oprah Magazine»

«Un romanzo d’esordio che ricorda Amabili resti».
«Marie Claire»

Celeste Ng è cresciuta a Pittsburgh, in Pennsylvania, e a Shaker Heights, Ohio, in una famiglia di scienziati. Ha frequentato la Harvard University e la University of Michigan. I suoi racconti e i suoi articoli sono apparsi su «One Story», «TriQuarterly», la «Bellevue Literary Review» e la «Kenyon Review Online», ed è stata premiata con il Pushcart Prize. Abita a Cambridge, Massachusetts, con il marito e il figlio.

Jim Al-Khalili e Johnjoe McFadden
LA FISICA DELLA VITA
La nuova scienza della biologia quantistica

Jim Al-Khalili torna a colpire. Dopo i successi di La fisica del diavolo (8 edizionie il recente La fisica dei perplessi (3 edizioni),
si completa la «trilogia della fisica».

«Con grande vivacità e chiarezza, in questo libro scopriamo che il nostro mondo è colorato, persino saturato dalla stranezza dei quanti».
Philip Pullman Philip
La fisica della vita di Jim Al-Khalili e Johnjoe McFadden si candida ad essere un punto di svolta epocale nella saggistica scientifica divulgativa, un po’ come fu Il gene egoista di Richard Dawkins: un libro che racconta una grande novità, scritto in maniera praticamente perfetta, accessibile e informato, e che è frutto della collaborazione dei due scienziati maggiormente coinvolti a livello internazionale in questo nuovo, eccitante campo di studi. La meccanica quantistica è la base della realtà fisica. La dualità onda-particella, l’entanglement e il tunnelling non sono idee astratte che appassionano esclusivamente i fisici nei loro laboratori: sono cose reali e normali, come la torta della nonna. Anzi, sono cose che avvengono proprio dentro la torta della nonna! La meccanica quantistica in effetti è normale: è il mondo che descrive ad essere strano. E il mondo vivente? Nonostante Frankenstein, nessuno finora è davvero riuscito a creare la vita. A tutt’oggi, pur con tutte le dichiarazioni roboanti della «biologia sintetica», l’unico modo per costruire la vita è sempre e solo la vita. Ci sfugge ancora un ingrediente, qualcosa che tenga conto della complessità del fenomeno vitale. Sulla base di recentissimi esperimenti, rigorosi, ripetibili e bellissimi, stiamo cominciando a capire cosa succede laggiu in fondo, nel profondo delle cellule viventi, e a spiegare finalmente fenomeni che per secoli erano parsi inspiegabili. L’incredibile forza della fotosintesi, ad esempio, sembra proprio dovere la sua inarrivabile efficienza al fatto che a un certo punto del processo le particelle subatomiche coinvolte si trovano contemporaneamente in due punti distinti, per via dei fenomeni quantistici. Anche il funzionamento degli enzimi, la base stessa del nostro essere in vita, deve la sua perfezione quasi miracolosa al fatto che ci sono particelle che «svaniscono» da un punto per «materializzarsi» istantaneamente in un altro nel corso di una reazione chimica. È l’effetto tunnelling quantistico, e pare giochi un ruolo essenziale per la nostra salute. Lo strano mondo dei quanti e la complessità sfuggente della vita trovano in questo testo la prima sintesi accessibile. Un campo di studi, quello della «biologia quantistica», di cui si parlerà a lungo in futuro.
«Enormemente ambizioso. L’abilità di scrittura solleva il lettore e lo mantiene in volo su questa strana e affascinante terra incognita di una scienza completamente nuova».
Tom Whipple, “The Times”

Jim Al-Khalili (Baghdad, 1962) è docente di Fisica teorica alla University of Surrey, in Gran Bretagna, dove tiene anche una cattedra di Comunicazione scientifica. Vicepresidente della British Science Association, è anche membro onorario della British Association for the Advancement of Science, membro della Royal Society e Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico (OBE). Nel corso della sua attività ha ricevuto il Michael Faraday Prize e il Kelvin Prize. Come comunicatore, Al-Khalili è spesso presente nei canali televisivi e radiofonici britannici, dove ha curato alcuni dei più apprezzati documentari scientifici inglesi, oltre a scrivere per il «Guardian» e «Observer». Con Bollati Boringhieri ha pubblicato La fisica del diavolo. Maxwell, Schrödinger, Einstein e i paradossi del mondo (2012), La casa della saggezza. L’epoca d’oro della scienza araba (2013) e La fisica dei perplessi. L’incredibile mondo dei quanti (2014).
Johnjoe McFadden (Donegal, Irlanda, 1956) è docente di Genetica molecolare alla University of Surrey. Specializzato nello studio della tubercolosi e della meningite, ha pubblicato libri di testo fondamentali per questo settore della ricerca e ha inventato il primo test diagnostico per la meningite, premiato con il Royal Society Wolfson Research Merit Award. Tra i suoi libri, Quantum Evolution. The New Science of Life (2001 e 2011) e, con Robin Headlam Wells, Human Nature. Fact and Fiction (2006). Scrive regolarmente per il «Guardian».

martedì 4 agosto 2015

Recensione: Le leggende di Ferhaven - Antologia


AA.VV.
Le leggende di Ferhaven (2015)
Specchio Nero
pagg. 166
euro 12,00
ISBN 978-88-940275-1-8
Dalle antiche lande di Nethariell ai gelidi fiordi di Valhakir, dal Mare del Crepuscolo alle distese sabbiose delle Balakhad, dalle rovine perdute degli Eletti alla città sacra di Helthor: le Terre Antiche si dispiegano di fronte al viaggiatore come un vasto e variopinto mosaico creato dal ferro e dalla magia, dal sangue di molti popoli e dagli Antichi Custodi, i draghi delle origini. Prima che il Sole di Alur sorgesse, prima che il Portatore del Sigillo salisse sull'erta scala del Grande Tempio di Hérion, altri uomini, esseri straordinari e creature mitiche solcarono ogni terra e ogni mare, altri eroi lasciarono il proprio segno e il marchio del destino sul più conosciuto dei continenti. Quelle racchiuse fra queste pagine sono le storie di alcuni di loro: maghi e guerrieri, uomini ed elfi, draghi e nani, che hanno fatto grande la storia del mondo di Ferhaven. Che ogni leggenda abbia inizio...


Alessandro Fusco — Le Torri del Silenzio

Alex Goetling — La cosa più preziosa

Andrea Paiusco — La pietra nera

Aurora Evans — La Tigre di Valhakir

Fabrizio Corselli — Il canto di Larenth Frangifuoco

Matteo Facchini — La caduta di Eltárill

Monica Serra — Le sabbie delle Balakhad

Nagra Demaria — La seguace di Rosanera

Roberto Riccioli — Chi trova un goblin, trova un tesoro

Stefano Rizzi — Fuoco di vendetta



Inoltre il volume contiene dei disegni a colori:

Elisa Urbinati — La strega di Athariell

Ilaria Marino — Beldimion e Trappola

Livia De Simone — Nethariell e Vyrkris

Sandara Tang — L'alba di Táras

Valentina Liviero — Niluvah Yel Tèlveanor

Cari lettori,
perdonatemi ma il caldo e le varie stesure mi impediscono di recensire in tempi brevi.
Questa sera un fresco venticello mi ha solleticato mentre ero seduta in balcone e così ho deciso di accantonare un istante il libro in lettura e dedicarmi a questa recensione.
Vi dico già che mi ritengo fortunata di aver letto questa raccolta in formato cartaceo. E ringrazio il curatore e collega Alessandro Fusco per il gentile omaggio. 
Ciò che balza subito all'occhio è l'alta qualità delle illustrazioni che impreziosiscono il testo. Una più bella dell'altra.
I racconti sono dieci e tengono compagnia al lettore conducendolo in una dimensione fatta di miti e leggende, che prendono origine dal variegato mondo di Ferhaven ideato Alessandro Fusco. 
Ogni storia è diversa in fatto di ambientazione, tema e scelta dei personaggi. Nani, elfi, draghi, orchi, goblin e maghi sono solo alcune delle figure che troveremo in questa raccolta, insieme a prodi guerrieri.  Mito e magia si intrecciano offrendo al lettore il gusto delle buone letture fantasy tradizionali che hanno ritagliato uno spazio nella nostra immaginazione. 
Ecco, mi è sembrato di tornare quasi nella Terra di Mezzo. Ogni racconto mi ha lasciato qualcosa. Ciascuno è scritto con uno stile scorrevole, qualcuno è più ricco, qualcun altro più asciutto. Ma tutti sono ben scritti e per quanto mi riguarda, hanno appagato le mie aspettative iniziali. 
Bellissime le diverse ambientazioni che suggeriscono immagini vivide e catapultano il lettore in un batter d'occhio. 
Ho molto apprezzato il racconto di Fusco. Non molti sono i racconti sui nani e sono contenta che l'autore abbia scelto questa figura, benché io sia un'eterna amante degli elfi. Ho apprezzato anche Il canto di Larenth Frangifuoco. 

Quindi, amanti del fantasy, tuffatevi in queste dieci avventure che sapranno regalarvi emozioni.
Ho divorato la raccolta in una giornata e l'ho molto apprezzata. Sono certa che piacerà anche a voi.
I miei complimenti a chi ha ideato l'ambizioso e riuscitissimo progetto, agli autori e agli illustratori.
Cinque calamai meritatissimi.


Anteprima: Pianeta blu - Diego Bortolozzo e Marco Alfaroli


Una space opera illustrata da Alfaroli che si ispira a un racconto di Bortolozzo, inserito integralmente in coda al fumetto. La pubblicazione è disponibile, in ebook e cartaceo, in tutte le librerie on-line.
L’opera è disponibile in ebook su Amazon ( http://www.amazon.it/Pianeta-graphic-novel-Diego-Bortolozzo-ebook/dp/B0135GKHD0/), e in tutte le librerie on-line.

Pianeta Blu di Diego Bortolozzo e Marco Alfaroli
Edizioni Imperium – collana graphic novel

L’astronave Explora ha raggiunto un nuovo obiettivo: il Pianeta Blu. L’equipaggio si prepara per l’ennesimo primo contatto, ma questa nuova razza li accoglie inviando caccia da guerra.

Una space opera coinvolgente, un racconto di Diego Bortolozzo magistralmente illustrato da Marco Alfaroli.
È disponibile la versione cartacea sul seguente sito (e a breve nei maggiori store on-line): http://www.lulu.com/shop/diego-bortolozzo-and-marco-alfaroli/pianeta-blu/paperback/product-22287562.html
DIEGO BORTOLOZZO

Nato in provincia di Venezia il 29 marzo 1970, l’autore si trasferisce in Lombardia nel novembre del 2007, in compagnia di Paola e della piccola Alice.
Inizia la sua avventura con la trilogia Cronaca Galattica, di cui sono ora disponibili i volumi in formato ebook. Suo il racconto in coda alla Graphic Novel da cui è stato tratto il fumetto.
Con la Sogno Edizioni il libro per ragazzi Alice nella pancia delle meraviglie e la Graphic Novel Andromeda, entrambe in collaborazione con l’illustratore Simone Messeri.
Dal 2012 al 2015 ha collaborato con la Casa Editrice come curatore ed editor della Collana 99.
Con Delos Books pubblica racconti in vari progetti e riviste: Collana 365 racconti, WMI, Magazzino dei Mondi, Delos, Fantascienza.com ecc.
Per EDS Edizioni Diversa Sintonia cura l’antologia Creatori di Universi e pubblica racconti e romanzi in ebook.
Edizioni Papavero ospitano un suo racconto nel primo numero dell’antologia I Quaderni di Fantascienza.
Ciesse Edizioni pubblica una sua opera nell’antologia D-Doomsday.
Dal 2012 è il responsabile del Settore Editoria ed Eventi Editoriali dell’Associazione Galaxy e Presidente di Giuria del Premio Letterario Nazionale Kataris. Ha collaborato con Tiscali e gli altri portali del gruppo come articolista ed è curatore di Edizioni Imperium.

***

MARCO ALFAROLI

coltiva ormai da anni le sue passioni: la scrittura e l’illustrazione. È autore di racconti e romanzi di fantascienza e fantasy. Ha pubblicato il romanzo “Archon” (Runa Editrice 2013), la serie di 24 racconti “Schegge dallo spazio” (2014). Ha illustrato, insieme ad altri disegnatori, il gioco di ruolo “L’Era di Zargo” (Raven 2014), ispirato al famoso gioco da tavolo Zargo’s Lords.
Ha illustrato copertine per altri autori, alcuni colleghi in Edizioni Imperium. Con Edizioni Imperium ha pubblicato i racconti: “Firefighter” (2013), “Stazione rifugio Idra” (2013), “Firefighter Forever” (2014), “Gannikar” (2015), “Firefighter the last mission” (2015).
Ha inoltre collaborato come illustratore con Yavin 4, visto che è da sempre fan di Star Wars.






Novità del 4 agosto per Dunwich Edizioni

Titolo: Cancellato (Cthulhu Apocalypse, Vol. IV)
Autore: Eleonora Della Gatta
Genere: Horror
Pagine: 53
Prezzo: € 0,99 (gratis per kindle unlimited)
Link per l’acquisto: http://goo.gl/XKTjf8

Il Progetto

Cthulhu Apocalypse è una serie di novelle autoconclusive e scritte da diversi autori che si svolgono nella stessa am­bientazione di matrice lovecraftiana. Non è necessario leg­gere le opere in ordine di uscita anche se ovviamente aiuta a compren­dere meglio il mondo creato dagli autori coin­volti nel progetto.

SINOSSI

Luca Muzi è un modesto bancario, un uomo pacato e senza grilli per la testa, sposato con la sua amata Elena. Una mattina come tante, uno sconosciuto lo sequestra, accusandolo di essere in possesso di una fantomatica mappa. Sotto la costante minaccia della pistola, Luca Muzi si ritroverà catapultato nei laboratori di un’assurda associazione: l’Ordine dei Custodi del Silenzio.
Tra teche piene di esseri mostruosi, uomini che blaterano assurdità circa la vera identità di Luca e informazioni sulla fine del mondo per colpa dei Grandi Antichi, il bancario scoprirà una realtà ben diversa da quella a cui era abituato credere.
Cos’è la Mappa?
Quale segreto atroce nascondono i Custodi del Silenzio?
Chi è in realtà Luca Muzi?

L’AUTRICE

Eleonora Della Gatta nasce nel 1980 a Roma, quando c’erano ancora le lire, il Telegattone, Bim Bum Bam e le targhe con il nome della città. È una scrittrice inde-fessa, editor, copywriter, blogger, articolista, web content editor, digital pr… l’importante per lei è scrivere.
Collabora con un’Agenzia Letteraria, Il Gatto Nero-Consulenza Letteraria, e diversi editori. Appassionata di libri che per lei sono una vera droga, strumento indispensabile per sciogliere la fantasia e affinare la qualità di ciò che scrive. Cinefila e cinofila, perfezionista, volitiva, indipendente e testarda, lei piace lavorare sodo per ottenere gli scopi che si prefigge.
Ha il cuore che trabocca sogni, coltiva speranze nell’orto della felicità e ha un debole per le melanzane… si aggira per il web anche con lo pseudonimo Aristogatta.
Ha pubblicato al momento quattro libri:
Le Guardiane della Nebbia – il Risveglio per Edizioni il Ciliegio
Le Guardiane della Nebbia – il Pooka per Edizioni il Ciliegio
Il Palazzo dei Segreti per Edizioni il Ciliegio
Fuori è Buio per Dunwich Edizioni

UN ASSAGGIO

Potente, indistruttibile, malvagio fino all’ultima fibra, era lui il messaggero e l’anima pulsante degli Dei Esterni. Morte, distruzione e pazzia le sue armi affilate. Lui, orrenda materializzazione di scelleratezze e odio. Tutti gli esseri umani sarebbero stati piegati al volere dei Grandi Antichi.
Sarebbe stata l’Apocalisse.
Autore: Tim Curran
Titolo: Cannibal Corpse, M/C
Genere: Horror
Pagine: 270
Data di uscita: 4 agosto ebook, metà settembre cartaceo
Prezzo: € 3,99 ebook €9,90 cartaceo
Link di acquisto: http://goo.gl/ykOkHZ

SINOSSI

Dopo una violenta pandemia, il Paese è in rovina. A ovest del Mississippi c’è una zona infernale conosciuta come le Deadlands. Qui, i vermi della resurrezione cadono dal cielo rossastro, rianimando i morti. E qui le armi atomiche hanno creato legioni di mutanti, mostri primordiali e bizzarri eventi atmosferici.
John Slaughter, motociclista fuorilegge e membro dei Devil’s Disciples, viene catturato. I federali vogliono che guidi la sua vecchia banda oltre il Mississippi, tra i rifiuti nucleari delle Deadlands con l’obiettivo di recuperare una biologa che è tenuta prigioniera in una vecchia fortezza dell’esercito da un gruppo di terroristi. Ciò significherà compiere un’incursione in un territorio pieno di morti viventi, mutanti, sette di sopravvissuti impazziti... e la gang dei Cannibal Corpses, acerrimi nemici dei Devil’s Disciples. Come incentivo c’è la promessa della salvezza di suo fratello, al momento nel braccio della morte. Se Slaughter non riporterà indietro la biologa, l’esecuzione avrà luogo.
Come se non bastasse, su tutto aleggia una presenza antica e diabolica che ha rivendicato le Deadlands. E, a meno che Slaughter non riesca a fermarla, si pulirà i denti con le ultime ossa della razza umana.

L’AUTORE

Tim Curran vive in Michigan ed è l’autore di numerosi romanzi, come Skin Medicine, Hive, Dead Sea e Skull Moon. Per la Cemetary Dance ha partecipato a Four Rode Out, un’antologia di novelle weird western insieme a Tim Lebbon, Brian Keene e Steve Vernon. Lo trovate online all’indirizzo www.corpseking.com

UN ASSAGGIO

«Oggi ho visto qualcosa, comunque», ammise Slaughter. «Qualcosa che mi ha fatto ripensare al mio piano, cittadino.»
Descrisse la donna nel laboratorio e Rice disse: «Proviene da sotto. C’è un’area di conte­nimento al livello più basso e le peg­giori specie di mutazioni si trovano laggiù. Quello di cui abbia­mo bisogno è un buon attac­co aereo per distruggere definiti­vamente questo posto, ma non credo ne otterremo uno.»
«No, non credo, cittadino.»
«Perché diavolo continui a chiamarmi cittadino?» chiese Rice.
Slaughter si mise a ridere, poi glielo spiegò. Indicò la toppa rossa sul suo gilet con la scritta 1%er. Una volta l’Associazio­ne Americana del Motociclismo aveva dichiarato che, tra i vari club motociclistici, c’era il 99% di cittadini ri­spettosi della leg­ge, mentre, per il restante 1%, fuorilegge e membri delle OMGs, Outlaws Motor­cycle Gangs.
«Ah, dunque tu sei uno di quei motociclisti rozzi e attacca­brighe.»
«Sono un membro di sangue dei Devil’s Disciples. Sono pre­sidente a Pittsburgh. Sono l’ultimo rimasto. Ma vivo come un Disciple e morirò come un Disciple. Noi Onepercenters ab­biamo un codice di condotta simile a quello che avevi tu quando eri un soldato: viviamo liberi e moriamo liberi.»
«Che mi dici a proposito della legge?»
«Esiste per i cittadini», rispose Slaughter. «E ora qui fuori non c’è nessuna fottuta legge, quindi ho trovato il posto adatto a me, amico.»

Titolo  Il Ritorno di Rebecca (Moon Witch – Episodio V)
Autore David Falchi
Genere Urban Fantasy/Paranormal Romance
Pagine 99
Prezzo 0,99 ebook (gratis per kindle unlimited)
Data di uscita 4/08/2015 ebook
Link di acquisto: http://goo.gl/EGyvoH



Presentazione del progetto

1692, Salem
Rebecca Nurse e le sue consorelle, le streghe della congre­ga Moon Witch, dopo essere state smascherate e scon­fitte dall’Inquisizione, ardono sul rogo. Prima che la morte le raggiunga, riescono tuttavia a pronunciare un incantesi­mo unico nel proprio genere che, pur non potendo proteg­gere i loro corpi, ha lo scopo di salvarne le anime. Gli spi­riti delle donne trovano rifugio all’interno di oggetti in­cantati, in attesa che persone a loro affini li trovino e li ri­sveglino, riportandoli in vita.
Nel tempo i manufatti hanno finito per separarsi e si trova­no ora sparsi per il globo.
Oggi, streghe moderne, inquisitori e altre misteriose crea­ture tessono le loro ambigue trame, senza sapere che i tempi sono maturi: la congrega Moon Witch sta per torna­re.
Il primo febbraio di quest’anno le vicende della congre­ga di Rebecca Nurse prendono vita con il primo episodio della serie Moon Witch. Ogni novella della serie, scritta da un autore diverso, avrà differenti protagonisti e sarà au­toconclusiva. Tutte le storie si svolgeranno però all’inter­no della medesima cornice narrativa e seguiranno le sorti delle streghe di Salem.

SINOSSI

Dopo secoli di prigionia, lo spirito di Rebecca Nurse sta per essere liberato. Quando Sonia, sua discendente, trova la pietra in cui la strega si è nascosta negli ultimi secoli grazie a un incantesimo, lo spirito della Nurse si riversa in lei. E mentre le sorelle della coven rispondono al richiamo della loro capostipite, gli ingranaggi dell’Inquisizione si muovono per impedire alla Moon Witch di rinascere. Decisivo sarà l’intervento di Marcello Kiesel, esperto dell’occulto coinvolto per liberare Sonia dalle forze che hanno preso possesso di lei. Magia e sortilegi, morte e rinascita, quale sarà l'esito di questa notte decisiva?

L’AUTORE

David Falchi nasce a Perugia nel 1974. Si trasferisce a Roma per studiare Economia e Commercio e rimane nella Capitale anche dopo la laurea. Ha già pubblicato per la Dunwich Edizioni il romanzo Nero Eterno, la prima opera con protagonista l’esperto del sovrannaturale Marcello Kiesel.

UN ASSAGGIO

Leggerle dentro le stava diventando sempre più semplice. Sonia stava scomparendo in quel vortice di potere. Un nuovo moto di terrore la avvolse e non desiderò altro che tornare al giorno prima, quando era abbracciata al suo ragazzo a vedere il film. Avrebbe voluto non aver mai raccolto quel ciondolo.
La voce di Rebecca si addolcì anche se le sue parole furono dure come il granito. «Mi dispiace, figlia mia. Ma quando hai raccolto la collana la tua volontà aveva già smesso di contare qualcosa.»

Titolo: Megafauna (Infernal Beast – Vol VI)
Autore: Andrea Berneschi
Genere: Fantasy / Steampunk
Pagine: 116
Prezzo: € 0,99 ebook (gratis con Kindle Unlimited)
Data di Uscita: 04/08/2015
Disponibile su Amazon qui: http://goo.gl/DJR7iR

IL PROGETTO

Infernal Beast è una serie di novelle autoconclusive e scritte da diversi autori che però si svolgono nella stessa ambientazione. Non è necessario leggere le opere in ordine di uscita anche se ovviamente aiuta a comprendere meglio il mondo creato dagli autori coinvolti.

SINOSSI

Il mutante Quaid percorre in lungo e in largo l’Australia del dopo-meteora assieme al figlio adottivo Paul. Sopravvivono facendo combattere le loro Bestie nelle città ai margini del deserto. Gli scontri nell'arena non servono solo a divertire il pubblico, in alcune comunità il potere politico spetta di diritto all’allenatore vincente. Con una posta in gioco così alta è facile imbattersi in qualcuno che cerca di infrangere le regole. Come se non bastasse, nel deserto è stato individuato un tipo particolare di roccia meteorica, capace di provocare ulteriori mutazioni negli animali e di farli crescere ancora di più. Ma quali dimensioni può raggiungere una bestia da combattimento?

L’AUTORE

Andrea Berneschi è nato ad Arezzo nel 1977. Alcuni suoi racconti sono contenuti nelle antologie Ritorno a Dunwich, Schegge per un Natale Horror, La Serra Trema e La Serra trema 2 edite dalla Dunwich Edizioni;  è presente anche in Halloween all’italiana 2014, edito da Letteraturahorror.it.
È membro de “I Sognatori”, la prima Factory Editoriale italia­na, con la quale ha pubblicato Necroniricon.  
Fa parte della Redazione della webzine Filmhorror.com.

UN ASSAGGIO

Non c’erano parole per descriverla. Non era un semplice ani­male, ma una comunità. Non era una città, ma una monta­gna vivente. Emetteva dalla schiena canti e urla di gioia, mentre con le zampe polverizzava quello che rimaneva del vec­chio e corrotto mondo.
E perché pensare all’invasore come a qualcosa di negativo? Era la vita che prorompeva in tutta la sua forza, e la vita aveva il potere di frantumare ogni gabbia.
Titolo: Ratha – La Magia Interiore
Autore: Jennifer Sage
Genere: Paranormal Romance / Fantasy Erotico
Pagine: 161
Prezzo: 2,99€
Data di Uscita: 4/8/2015 ebook
Link d’acquisto: http://goo.gl/ymbg7y

SINOSSI

Ratha di Westmeath, prima di diventare una delle maghe e delle guerriere più potenti del mondo, la madre di uno dei più vecchi Guardiani, Logan, e la nonna di Elizabeth, l’eroina di “Keltor”, è una semplice maga mortale. Soddisfatta della sua vita, trascorre le giornate insegnando alle maghe meno potenti di lei, proteggendole dal male.
Un giorno giunge alla fortezza Daleigh, accompagnato dai suoi compagni guerrieri, con promesse di un destino diverso per lei. Il mondo di Ratha viene subito messo sottosopra non appena vede gli occhi dorati del nuovo arrivato e i tatuaggi che vorticano sulla sua pelle come se fossero vivi.
Daleigh è un potente principe intrappolato nel nostro piano d’esistenza, dove combatte senza tregua i demoni che lo infestano. Una profezia li lega, un destino già segnato che potrebbe cambiare le sorti del mondo. Ormai c’è poco tempo: la sua luce sta svanendo. I marchi del regno di Daleigh stanno perdendo vigore, segno del tempo limitato che ha per convincere Ratha a seguire il suo destino, segno che questo mondo gli sta rubando la vita. La giovane maga sarà capace di aiutarlo a tornare a casa o sarà lui a trovare casa qui… tra le braccia di una mortale?
Due mondi stanno per scontrarsi in un’erotica storia d’amore che vede sfidare le leggi stesse dell’universo.
«Fuoco. Noi siamo fuoco. Lo vedrai presto da te, Ratha. E ne vorrai ancora.»

L’AUTRICE

Prima di diventare una scrittrice a tempo pieno, Jennifer Sage ha lavora­to nell’industria bancaria, ottenendo il titolo di Project Manager. Scrive da quando è in grado di tenere una penna, cominciando a ot­tenere riconosci­menti sin dalla seconda elementare, quando le è stato concesso il premio Gio­vane Autore nello Stato della Florida. Le sue poesie erotiche sono state pubbli­cate e condivise in tutto il mondo, e i suoi libri apprez­zati a livello internazio­nale.
Nel 2011 è stato pubblicato il suo primo romanzo, Immortal Dreams, subito seguito da Immortal Bound. I due volumi sono parte di una serie fanta­sy/suspense/romance ambientata in uno scenario urbano. Jennifer Sage è un’esperta costruttrice di mondi e anzi l’am­bientazione è parte in­tegrante dei romanzi quanto i personaggi che li animano. Il suo stile origi­nale l’ha distinta dalle altre autrici del genere.
Keltor, il primo libro della serie The Guardian Archives, è stato pubbli­cato nel 2012. È stato inserito nella categoria dei paranormal romance. Anche questa serie prende vita in un mondo urbano, epico, e pieno di angeli, demoni e qualunque altra creatura tra i due estremi.
Il secondo romanzo della serie, Dante, è uscito negli States nel 2015. La pubblicazione in Italia è prevista nella prima metà del 2016.

UN ASSAGGIO

Non ci fu una risposta immediata ma alla fine arrivò. «Mi chiamo Daleigh. Non mi è permesso spiegarmi quanto vorrei, ma ti dirò quello che posso. Non ti servono quei pugna­li, Ra­tha: non vo­gliamo farti del male a meno che tu non sia testar­da quanto dicono gli indovini. Potrai non esse­re d’accordo con questo fato ma è così che deve essere. La mia gente sta morendo e tu dovrai salvarla.»


lunedì 3 agosto 2015

Anteprima: Un cuore a metà - Silvia Maira

Titolo: Un cuore a metà
Autore: Silvia Maira
Editore: Lettere Animate
Anno di pubblicazione:2015
Genere: Sentimentale
Pagine: 432
Prezzo: 3,49
Dove trovarlo:
Link booktrailer
Aida Leone è una trentenne siciliana, agente immobiliare con una famiglia normale e un’amica di vecchia data, Mila, il cui legame è più forte di un vincolo di sangue.
All’improvviso, in un freddo giorno di dicembre, la sua vita tranquilla viene sconvolta dall’incontro con Ruggero Serravalle, facoltoso e affascinante imprenditore romano, trent’anni più grande di lei.
Tra i due scoppia una passione forte e travolgente, che sembra superare ogni ostacolo, sociale e generazionale. Ruggero si troverà ad affrontare la famiglia di Aida: le perplessità di papà Pietro, che ha la sua stessa età e di mamma Lucia, che avevano immaginato al fianco della loro figlia un uomo più giovane. Aida, dal canto suo, si scontrerà con l’anziana madre di Ruggero, una donna di ottanta anni dal carattere forte e volitivo, che ha un forte ascendente sul figlio e che vive nel ricordo della moglie di Ruggero, deceduta qualche anno prima, a cui la donna era molto affezionata.
Può un amore e un’attrazione così forte superare tutte le difficoltà?
Il destino sembra complicare ulteriormente le cose quando, nella vita di Aida, compare una nuova persona, Johnny, un musicista, poco più grande di lei, allegro e spensierato, che se ne innamorerà perdutamente e proverà a far breccia nel suo cuore, nonostante l’ingombrante presenza di Ruggero, con la sola ricchezza di cui dispone: la musica.
Un cuore a metà” è un romanzo ricco di emozioni, un ricamo di sentimenti che mira ad arrivare dritto al cuore del lettore, una storia vissuta tra due paesi della Sicilia, Marina di Scimeca e Fontanabella, i cui nomi sono di pura invenzione, e Roma.
Una storia ricca di colpi di scena, con un finale rassicurante, ma non scontato.


“UN CUORE A  META’ ” si rivolge al lettore che vuole emozionarsi e viaggiare con la mente grazie alla forza trainante della lettura, si rivolge a chi crede che esista ancora un sentimento vero come l’amicizia, che l’amore vero va vissuto sempre e comunque. Si rivolge a chi sa emozionarsi davanti ad un tramonto sul mare e a chi subisce l’innegabile fascino di Roma.


Silvia Maira vive a Marsala, è sposata ed è mamma. Si è diplomata al liceo classico Giovanni XXIII della sua città. Ha coltivato la passione per la lettura fin da piccola, leggendo molti classici della letteratura per ragazzi, come Il piccolo lord, Piccole donne, La capanna dello zio Tom, Il giro del mondo in 80 giorni, I pattini d’argento e molti altri. Grazie agli studi classici si appassiona alla lettura di Cicerone e al suo stile, alle Bucoliche di Virgilio, alle commedie di Aristofane e alla lettura dell’Apologia di Socrate, scritta da Platone. Nel panorama della letteratura italiana, ama Leopardi, Verga e Pirandello. La passione per il romance si sviluppa grazie alle letture dei libri di Sveva Casati Modignani e di Nicholas Sparks, dei quali ha letto gran parte dei romanzi.
La passione per la lettura unitamente a quella per la scrittura l’ha portata in passato a collaborare con un giornale locale scrivendo articoli sulla realtà della sua città.
“Un cuore a metà” è il sunto delle sue passioni, quella per la scrittura, per la lettura e per la musica.
Ama scrivere ascoltando le eleganti melodie del maestro Morricone, ma il suo libro ha tratto ispirazione anche dalle canzoni di Gino Paoli, Claudio Baglioni, Antonello Venditti e Mina.
Il suo film preferito è Nuovo Cinema Paradiso.