mercoledì 8 ottobre 2014

Oggi in libreria!

"La felicità delle piccole cose" 
di Caroline Vermalle 
8 OTTOBRE
Lo charme di Parigi. Un’appassionante caccia al tesoro sulle tracce dei quadri di Monet. Un inno alle piccole cose che scaldano il cuore. È iniziato tutto nel giardino di Monet a Giverny. Lo ricordo come se fosse ieri. Era il dicembre del 1979. Da più di trent’anni, ogni sera mi domando come sarebbe stata la mia vita se non fossi entrato in quel giardino.”
Parigi. La neve cade dolcemente sulla città, ammantando di bianco la Torre Eiffel, Notre-Dame e il Panthéon, come in una cartolina. Un uomo passeggia lungo la Senna diretto verso casa, all'ultimo piano di un elegante hôtel particulier sull'Île Saint-Louis. È Frédéric Solis, avvocato di successo con una passione per l'arte e i quadri impressionisti. Affascinante, ricco e talentuoso, Frédéric sembra avere tutto quello che si può desiderare dalla vita. Gli manca una famiglia, ma da quando suo padre, più di trent'anni prima, l'ha abbandonato in una notte d'inverno senza dire una parola, lui ha preferito circondarsi di oggetti lussuosi e belle donne piuttosto di rischiare ancora il suo cuore ferito. Fino a quando, un giorno, nella cassetta della posta spunta la lettera di un notaio che lo invita a riscattare un'eredità. Un dono inaspettato, uno scherzo o una truffa? Pur non avendo idea di chi sia il suo benefattore, Frédéric si presenta all'appuntamento, dove viene informato che l'eredità consiste in una manciata di biglietti del treno e in un disegno che ha tutta l'aria di essere una mappa. Cosa nasconderanno quegli indizi? Intanto la fortuna gira. Dopo un paio di mosse sbagliate, Frédéric perde molti dei suoi clienti. Non gli resta che tentare di decifrare la misteriosa cartina, convinto di essere sulle tracce di un quadro dimenticato di Monet. Di incontro in incontro, di sorpresa in sorpresa, grazie all'aiuto della giovane e vulcanica assistente Petronille, Frédéric intraprenderà un viaggio.

Pagine 224
Euro 15,00

"Tommaso sa le stelle" 
di Giovanni Montanaro 
8 OTTOBRE
Proteggi Tommaso, Po. Proteggi Tommaso, pioggia. Proteggi Tommaso, notte. Proteggetelo, stelle. Proteggete il ragazzino. Fate in modo che non gli succeda niente di male.
Pietro è il custode di un magazzino giudiziario nel mezzo della pianura padana, a due passi dal Po. Vive solo fra sedie, tavoli, soprammobili, lampadari, attrezzi di scena, rubinetti, parafernalia da pornoshop. Si accontenta di un microspazio che è cucina, stanza da letto e salotto. Da lì sorveglia la natura, ascolta le amate opere liriche, ausculta la memoria e il suono che fa la sua solitudine. La bella postina del paese gli porta la rivista "Navi e imbarcazioni" e volentieri risponde al suo desiderio di ruvido maschio. Poi accade l'imprevisto. Nel magazzino c'è qualcuno che si nasconde. Quando Pietro lo scopre, scopre anche che si tratta di un ragazzino. Non parla italiano, viene da lontano, conosce le stelle, si porta dentro un sogno. Ce ne vuole per convincerlo che può lavarsi, vestirsi, mangiare, dormire, e che lì è al sicuro. L'uomo e il ragazzo si studiano. Non sanno perché fidarsi, non sanno, in maniera diversa, che cosa l'uno può fare per l'altro, ma ci provano. Tommaso, così dice di chiamarsi il ragazzo, è sfuggito a una babygang controllata da criminali e, senza sapere come, vuole una cosa sola: raggiungere il fratello in Inghilterra. Pietro vuole capire e, per farlo, gioca, inventa, mette sul piatto una lingua comune che spesso ha a che fare con il cielo, quello azzurro del giorno e quello popolato di stelle della notte. Nel giro di poche settimane il rapporto diventa quello che lega padre e figlio. Poi la situazione precipita...

Pagine 176
Euro 15,00


"Rossa come l'amore perduto" 
di Roberta Rizzo 

8 OTTOBRE
Constanze Blanc vive a Parigi con la madre, da cui ha preso il cognome non avendo mai saputo l'identità del padre. Ha 16 anni, capelli rossi come il rame e occhi di giada, è bella, alta, magra e con un talento innato: suona divinamente il violino. Una passione ereditata da sua madre, Sara, giovane donna dal carattere spigoloso, vegetariana, amante dei tatuaggi e degli spinelli. A pochi giorni dal suo sedicesimo compleanno, Constanze vive il più grave dei lutti: la morte della giovane madre colpita da leucemia fulminante. Grazie al diario di Sara scopre che la madre è stata adottata e ne ripercorre la vita adolescenziale trascorsa in Italia, a Pavia. Così, tra le pagine, "conosce" il suo primo, grande, unico amore, un giovane compositore pavese dai capelli rossi e i modi gentili. Constanze ora sa che suo padre è italiano, ma nel diario non c'è scritto il nome, solo il nomignolo, Drago, per via delle sigarette fumate senza sosta. Constanze decide di andare a Pavia, iscriversi al conservatorio e immergersi in quella vita che, sedici anni prima, aveva visto sua madre felice, innamorata e avvolta dalle magiche note dell'amore.

Pagine 288
Euro 9,90


"Mare d'inverno" 
di Grazia Verasani 

8 OTTOBRE
Tre donne di oggi, in un’età di bilanci fatti con coraggio e ironia, battute caustiche, dialoghi divertenti e avvelenati, emozioni messe a nudo, verità che non si nascondono.
Mare d’inverno è un romanzo sull’amicizia tra donne, un Grande Freddo al femminile con un’ironia “alla Almodóvar”. La voce narrante è quella di Agnese, che fa l’insegnante, con un matrimonio arrugginito e una figlia diciottenne. Poi ci sono Vera, giornalista di successo, e Carmen, attrice prestata al doppiaggio. Sono vicine ai cinquanta e sono amiche dai tempi dell’università. Adesso si ritrovano a passare insieme, in una villetta della riviera romagnola, i giorni che precedono il Capodanno. La scusa è quella di consolare Carmen che si è rifugiata lì per riflettere sulla sua ennesima sconfitta sentimentale. In quel posto
semideserto, freddo, desolato, tra alberghi chiusi e il mare d’inverno della canzone di Ruggeri, le tre donne rinsaldano la loro amicizia, con liti passeggere, ricordi che affiorano, confidenze, rimpianti, amori che non si dimenticano. Ma soprattutto ridono, o imparano a farlo, in un’età in cui la giovinezza sembra già alle spalle. Vera, pur essendosi pienamente realizzata nel lavoro, non è felice, come non lo è Carmen, che ha sempre messo l’amore al primo posto, e Agnese dovrà decidere cosa fare del proprio matrimonio. Una breve vacanza in cui conosceranno qualcosa in più di loro stesse, e avranno anche l’occasione di incontrare uomini che scontano lo stesso malinconico “fuori stagione”. E insieme, forse, troveranno la forza di andare avanti più consapevolmente, senza paura della solitudine.

Pagine 240
Euro 14,00


"La scimmia artistica" 
di Desmond Morris 
8 OTTOBRE
Questo libro percorre l’evoluzione dell’espressione artistica lungo un arco di tre milioni di anni. Desmond Morris, oltre che un celebre divulgatore scientifico ed etologo, è un pittore che espone le sue opere da oltre sessant’anni: nessuno meglio di lui poteva affrontare questo arduo compito. Egli muove dall’analisi dell’arte umana in epoca preistorica e ne traccia lo sviluppo – a partire dai nostri progenitori che vivevano di caccia e raccolta – fino all’epoca moderna. Un autentico tour de force che svela come l’arte nelle sue molteplici manifestazioni rappresenti il vertice dell’attività umana, nonché la traccia più appassionante del passaggio della nostra specie sul pianeta Terra.

Pagine 320
Euro 35,00

"Le luci della quotidianità" 
8 OTTOBRE
Le lettere di Forster e di Isherwood sulla letteratura e l’omosessualità raccontano non solo una parte della vita e alcune delle opere dei due grandi scrittori, ma anche due storie d’amore e di devozione parallele seppur molto diverse, quelle fra ciascuno scrittore e il suo rispettivo compagno. Raccon­tano, soprattutto, l’evolversi di un’amicizia che ha inizio nei turbolenti anni Trenta del Novecento e vede i due scrittori confrontarsi con l’ascesa del fascismo in Europa e la minaccia di una guerra. Le lettere dei primi anni Quaran­ta contrappongono i mondi, straordinariamente differenti, nei quali Forster e Isherwood stavano vivendo: da una parte Londra e i suoi dintorni durante i bombardamenti aerei, dall’altra la California del Sud e la comunità di artisti e di scrittori lì esiliata. Le lettere scritte dopo la guerra, per quanto poco numerose, soprattutto dopo i primi anni Cinquanta, si soffermano su alcuni mo­menti significativi, come ad esempio il tentativo di Isherwood di trovare nei suoi romanzi una voce nuova che tratti i personaggi omosessuali con maggiore franchezza. La vita dei due scrittori in una società nella quale non era possibile dichiarare apertamente le proprie preferenze sessuali, è un tema presente in modo quasi impercettibile in tutti e tre i periodi in cui l’epistolario è diviso, anche perché entrambi sono reticenti a svelare i dettagli intimi delle loro relazioni.

Pagine 304
Euro 20,00


"L'audace confessione di Lady Felicity" 
di Wendy Soliman 
8 OTTOBRE
Inghilterra, 1814/1815 - Lady Felicity Forster sta aspettando da anni che Darius Grantley le confessi di amarla, ma la sospirata proposta tarda ad arrivare e così, giunta alla sua seconda Stagione mondana, decide di far capire all'amato che non sempre per conquistare una fanciulla la strategia migliore è comportarsi da galantuomo. Felicity sogna che lui la prenda tra le braccia e la baci appassionatamente, fino a lasciarla senza fiato. E che poi la spogli, indumento dopo indumento, e le sussurri dolci parole che siano carezze vellutate, così che brividi caldi le infiammino la pelle... Darius, però, è un uomo tutto d'un pezzo, e convincerlo a dichiararsi potrebbe essere più difficile del previsto.
Miniserie "Forster Family" - Vol. 2/4

Euro 6,00
I Grandi Storici Seduction - n. 34

"Sensuale maledizione" 
di Terri Brisbin 
8 OTTOBRE
Scozia, 1098 - La vita di Duncan, guaritore della Fortezza di Duntulm, è oscurata da una maledizione assai particolare: all'avvicinarsi della luna piena viene colto da una smania sessuale irresistibile, a cui seguono giorni di acuta sofferenza. Le donne che gli scaldano il letto sono tante, e tuttavia quando fa l'amore con Isabel si accorge subito che lei è diversa. E dal momento che, unica fra tutte, sembra in grado di dargli sollievo, Duncan la sceglie come sua concubina per il mese successivo. Ma quanto più il suo corpo sembra guarire, tanto più la sua anima si smarrisce nelle spire della voluttà
"Storm Trilogy" - Vol. 3/3

Euro 6,00
I Grandi Storici Seduction - n. 33