giovedì 31 luglio 2014

Anteprima: “FLAMEFROST Due cuori in gioco”




AUTORE: Virginia Rainbow
TITOLO DEL LIBRO: “FLAMEFROST Due cuori in gioco”
EDITORE:  YOUCANPRINT
USCITA: giugno 2014
NUMERO DI PAGINE E PREZZO: 356 pagine prezzo 16,90


SITI DOVE E’ POSSIBILE ACQUISTARLO: www.youcanprint.it
www.ibs.it www.Amazon.it e altri siti online

PAGINA FACEBOOK FAN: www.facebook.com/pages/I-romanzi-di-Virginia-Rainbow/742792235778674

PAGINA PROFILO AUTORE: www.facebook.com/lamascheranera.romanzo

Per informazioni riguardo l’e-book ed eventuali sconti, CONTATTARE DIRETTAMENTE L’AUTRICE alla mail : virgy72@aliceposta.it o alla chat del suo profilo autore.

SINOSSI

Gli abitanti del pianeta Luxor, guidati dal re Thor sono scampati alla distruzione del loro mondo e vagano nello spazio alla ricerca di una nuova terra. I principi alieni Nardos e Gered vengono incaricati di compiere una missione misteriosa sul pianeta Terra.
È in questo contesto che si inserisce il rapporto particolare tra Gered e una ragazza terrestre, Sarah, che abita in un paesino delle montagne valdostane. Gered cerca di avvicinarla in tutti i modi, usando i poteri straordinari di cui dispone, ma lei rifiuta qualsiasi tipo di relazione, nonostante si senta molto attratta da lui.
Un mistero aleggia su tutta la storia e verso la fine cominciano a scoprirsi alcuni tasselli. In cosa consiste la missione dei principi? Chi sono le “soggiogate”?
In un intreccio via via più articolato, si delinea la delicata psicologia dei personaggi, che si cercano e si respingono, si incontrano e si allontanano, mentre la società aliena, che fa da sfondo alla storia, prende sempre più piede con le sue regole e i suoi riti peculiari.
Un mix di contrasti, dolcezza, passione e mistero, che tiene incollato il lettore alla pagina riga dopo riga in un ritmo intenso e coinvolgente.

AUTORE
Virginia Rainbow è un’autrice che scrive fin da bambina, creando storie piene di immaginazione e sentimento. Ora passa il suo tempo tra il lavoro e la sua passione per la scrittura. Adora leggere, fare passeggiate in montagna e guardare i cartoni della Walt Disney. Il suo romanzo di esordio è “The black mask”.

Anteprima: Omnia Vincit Amor

COLLANA: Romance [30 AGOSTO 2014]
GENERE: Storico
PREZZO: € 3. 90
PAGINE: 450
ANNO: 2014
ISBN: 978-88-98769-26-1

 Roma, 32 a.C. Charis Giunia Minore è l’ultimogenita tra i figli di Gaio Giunio Viridio. Il suo destino, come quello di ogni rispettabile matrona romana, sembra già deciso. Tiberio Cassio Crispo è un giovane soldato della Repubblica, intrigante e senza scrupoli, determinato ad utilizzare qualsiasi mezzo per ottenere ciò che vuole. Le loro famiglie si odiano, eppure uno scottante segreto celato tra gli anfratti del tempo le spingerà a stringere un patto solenne. Alla vigilia dello scontro che vedrà protagonisti Cesare Ottaviano e Marco Antonio per il dominio dell’Impero, il cuore di Charis si troverà inevitabilmente diviso tra amore e razionalità; tra passione e ragionevolezza. La giovane si vedrà costretta ad affrontare un percorso che da fanciulla fragile e ingenua la porterà a trasformarsi in eroina forte e coraggiosa. Cosa sarà disposta a rischiare per la propria felicità? Primo romanzo di una trilogia che vi condurrà tra i segreti di una Repubblica sul viale del tramonto, tra intrighi, misteri e passioni brucianti…

VOL. 1 DELLA TRILOGIA "OMNIA VINCIT AMOR"
Un romanzo storico, ambientato agli albori della Roma Imperiale. La Battaglia di Azio alle porte, due strateghi e due fazioni in contesa, fanno da sfondo ad una storia d’amore travagliata.Omnia Vincit Amor. La figlia di Roma è il primo volume di una trilogia, di cui i personaggi si intrecceranno in un coro di voci dolci, orgogliose, cruente, ambigue. Si narra di personalità mitiche e di uomini comuni che, con le loro gesta, diventano degli Eroi. Si narra di un amore sofferto che tenta di vincere ogni ostacolo. Si narra di due esseri umani legati per sempre dal filo rosso dell’appartenenza. Consigliato a chi ama il genere romanzo storico, per la veridicità dei dettagli e dell’ambientazione; a chi ama le storie d’amore contrastate e perigliose; a chi ama la storia di Roma, la penna della Cantoni vi lascerà sbalorditi!” 
L'editore

AUTORE
LUCIA CANTONI
Vive a Gattinara, piccolo centro del Piemonte in provincia di Vercelli. Dopo aver ottenuto la maturità classica, si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Vercelli laureandosi in “Filosofia e Comunicazione”. Attualmente è iscritta al corso di laurea magistrale in Scienze Storiche all’Università Statale di Milano. Innamorata della lettura, predilige il genere Romance. Da sempre amante della scrittura, ha pubblicato i suoi primi scritti sul web, tramite il sito Efp Fanfiction. Ha un amore viscerale per la storia in tutte le sue forme e per le grandi figure del passato. Attraverso i suoi scritti esprime la sua indole romantica e sognatrice.
                                                               Attualmente è in corso il BlogTour dedicato al libro.
                                                                      
                                                  Vi basterà cliccare sul banner, per aprire il gruppo di facebook.




 https://www.facebook.com/events/1459162414335448/?fref=ts

Novità di Gargoyle Books


VITA DI TARA

British Fantasy Award 2012

Diritti opzionati per il cinema
di
Graham Joyce
vincitore del World Fantasy Award,
di 5 British Fantasy Awards,
di 2 Grand Prix de L’Imaginaire

(EAN 978-88-98172-39-9, titolo originale Some Kind of Fairy Tale, 2012,18,00 euro, pp. 362.
Traduzione di Benedetta Tavani)

LE FAVOLE SONO MAPPE CHE AIUTANO A SOPRAVVIVERE



In una cittadina dell’Inghilterra centrale, la sedicenne Tara Martin scompare improvvisamente. È uscita a fare una passeggiata negli Outwoods, l’antico e misterioso bosco vicino, e non è più rincasata. La mobilitazione per trovare la ragazza è enorme: famiglia, amici, conoscenti, forze dell’ordine (agenti di diverse stazioni limitrofe, unità cinofile e sommozzatori). Di Tara, però, non v’è traccia. La polizia accusa Richie Franklin, il fidanzato diciottenne, di averla uccisa in seguito a un diverbio, rilasciandolo poi per insufficienza di prove ma marchiandone per sempre il destino.
Parecchio tempo dopo, in una nevosa sera di Natale, Tara ritorna. La famiglia non crede ai propri occhi. Se nei genitori prevale la gioia e il sollievo, Peter, il fratello maggiore, è costernato: non riesce a dimenticare che la lunga assenza della sorella è stata fonte di un dolore indicibile e della rottura con Richie, il suo migliore amico e quasi un altro figlio per suo padre e sua madre. Ecco ora ripresentarsi Tara come se nulla fosse. Con indosso abiti fuori moda e un profumo di pioggia, vento, foglie, funghi, boccioli, la donna non sembra affatto invecchiata. E sì che sono passati vent’anni… ma Tara ha un’altra concezione del tempo e afferma di essere stata via soltanto sei mesi. Qualcosa evidentemente non quadra.
Dove è stata Tara per tutto questo tempo?
È stata rapita e plagiata da qualcuno?
E da chi?
Perché ciò che racconta è talmente singolare da spingere Peter a chiedere il supporto di uno psichiatra?
Cultore di scrittori come Joseph Sheridan Le Fanu e Lord Dunsany, nel cui solco rivendica di muoversi, Graham Joyce nutre un’altissima concezione dell’onirico e del magico, così come del folklore nordeuropeo, in particolare irlandese. Coerentemente alla traduzione letterale del titolo originale, si può senz’altro considerare Vita di Tara Some Kind of Fairy Tale, “un certo tipo di favola”, in cui però non si trova unicamente quel che ci si aspetta di solito da una favola tradizionale, ma anche qualcos’altro. L’autore aggiorna, infatti, le fairy tales (le fiabe sulle fate), calandole nella routine più ordinaria, e proprio in questa fusione di fantastico e di realismo prende corpo la sua suggestiva poetica. Joyce, da un lato, recalcitra davanti a un’interpretazione meramente razionale dell’umana esperienza nel mondo ma, dall’altro, non riesce ad abbandonarsi del tutto all’irrazionale, ha bisogno di muoversi su entrambi i piani e ha la grande ambizione di trascinarvi anche il suo lettore, a cui chiede capacità di stupirsi e mente apertissima. Ciò è più che mai evidente in Vita di Tara, che già solo a livello strutturale scompagina le carte del genere: distanziandosi dalla maggior parte dei romanzi fantasy, infatti, poggia su un punto di vista plurimo – la prospettiva del narratore onnisciente, i resoconti altisonanti del dottor Underwood, il racconto in prima persona di Tara, il flusso di coscienza di Richie – che ha l’effetto di una messa in discussione ininterrotta dei fatti raccontati.

Lo sviluppo della storia – che, in sostanza, è la storia del rapporto tra un personaggio inchiodato a un tempo fermo e altri personaggi per cui il tempo, invece, continua a scorrere normalmente – fa il resto. L’elemento fantastico è rappresentato dalla convivenza di Tara – un essere umano – con gli elfi – creature dagli spiriti fluidi e dai corpi leggeri, dotate di abilità sovrannaturali come la levitazione, il poteri della mente e la manipolazione del tempo. Come nella più classica delle favole, Tara ha seguito uno di loro, Hiero – il seduttore dal cavallo bianco che l’aveva adocchiata negli Outwoods restandone infatuato – arrivando in una sorta di comune dove vige un’assidua promiscuità e dove le tensioni tra gruppi si risolvono con combattimenti rituali. Ma ancor più che le caratteristiche di questo mondo-altro, nel romanzo di Joyce spiccano soprattutto le ragioni che portano Tara ad AVVICINARSI all’habitat favoloso, ALLONTANANDOSI dalla sua esistenza di sempre. Tara, infatti, è sempre stata diversa, “una che dava l’impressione di avere dei propositi che non erano di questo mondo, aspirazioni tutte sue, misteriose ed esoteriche” ed è per questo che ha accettato senza esitazioni di accompagnarsi a uno sconosciuto. Il fulcro del romanzo sta qui. Joyce scandaglia, attraverso la favola, la psicologia di coloro che vanno “fuori strada”, di coloro che avvertono in maniera crescente la difficoltà di piegarsi a norme e codici sociali non in sintonia con la loro natura. Disadattati, anticonformisti? Probabilmente solo idealisti, con un miraggio di felicità e armonia cui non intendono rinunciare. Joyce ci regala, così, una splendida fiaba moderna dove non manca nulla: il tema dell’identità personale, il mistero del tempo, il rapporto tra passato e presente, il conflitto tra l’individuo e gli altri – siano essi la famiglia o la comunità d’appartenenza –, la fine della giovinezza, il rimpianto per le aspirazioni mancate, il cambiamento, la perdita.
Gli eserghi scelti dall’autore per l’inizio di ogni capitolo – che spaziano da Chaucer, Shakespeare, Dickens, Yeats, Einstein, Auden, Le Guin, a proverbi, stralci di filastrocche, ballate e canzoni popolari fino agli atti processuali su un omicidio avvenuto nel 1895 – costituiscono un ipertesto che eguaglia in suggestione il romanzo stesso, cui ci sentiamo di aggiungere i bellissimi versi del poeta trascendentalista Thoreau che ci sembra racchiudano il senso ultimo del romanzo:

“Andai nei boschi perché volevo vivere con saggezza e profondità, e succhiare tutto il midollo della vita; per sbaragliare tutto ciò che non era vita e non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto”.

(Walden, o Vita nei boschi, Henry David Thoreau) .


AUTORE

Nato nel 1954 in un piccolo villaggio minerario appena fuori Coventry da una famiglia della classe operaia, Graham Joyceha vinto premi prestigiosi come il World Fantasy Award nel 2003, il British Fantasy Award, il Grand Prix de l’Imaginaire, l’O Henry Award e l’Angus Award ed è tradotto in più di venti lingue. Dottore in letteratura inglese, attualmente insegna scrittura creativa alla Nottingham Trent University. Vive a Leicester con la moglie e i due figli. Tra i suoi romanzi Dark Sister, Requiem, The Tooth Fairy, Indigo,L’uomo dietro al vetro, Forse questa è la vita (Nord 2005, 2006),Memoirs of a Master Forger.

È il portiere titolare della Nazionale inglese degli Scrittori.

www.grahamjoyce.co.uk

Da Vita di Tara:

Il mio corpo non è invecchiato, ma la mia mente sì. […] Il problema è che molte delle persone che ho lasciato qui non sono cresciute e a volte le trovo fastidiosamente semplici. Mamma e papà, ad esempio. Io li amo, morirei per loro, ma guardano tv spazzatura e leggono riviste spazzatura, e non fanno altro che ripetere ciò che hanno imparato dalla televisione e dai giornali scadenti. […] [sono] soltanto ombre di quello che erano prima. Gusci vuoti. Hanno permesso che l’età li degradasse, invece di maturarli. E poi, c’è mio fratello Peter. Da giovane era come uno splendido animale; in lui ardeva una fiamma. Mentre adesso è soltanto uno stanco padre di famiglia, che passa il giorno piegato in due su un’incudine a martellare ferri di cavallo. Si rende conto di quale incubo possa essere per me assistere a tutto questo?

Hanno detto:

Un romanzo che esplora brillantemente la storia di una famiglia in crisi, in un cocktail potente di fantasia e analisi psicologica.

Stephen King, “The Best Books I Read in 2012”, «Entertainment Weekly»

Non mi dilungherò nel dire che non è Graham Joyce a doversi guadagnare un pubblico più vasto in America; piuttosto è il pubblico americano a non doversi lasciare scappare questo scrittore.

Jonathan Lethem, «The Free Lance -Star»

I romanzi di Graham Joyce contengono sempre una certa generosità di spirito che li colloca una spanna sopra l’ordinario. Joyce è un Maestro di charme... Ipnotizzante.

«The Guardian»

Quella di Joyce è una favola che racconta l’incontro/scontro tra oscurità ultraterrena e umano pericolo.

«The Washington Post»

La scrittura di Graham Joyce è ammaliante, agile e disinvolta.

«The New York Times Book Review»

Vita di Tara è un insolito e insolitamente soddisfacente ibrido. Joyce ha curato tutti gli aspetti cari a un romanziere che si rispetti: una prosa precisa e insieme toccante, personaggi ben tratteggiati, tematiche possenti – la bellezza e la tristezza delle transizioni inevitabili della vita e la famiglie in tutta la sua ambigua e infinitamente affascinante complessità. A tutto ciò, poi, intreccia il mito e il folklore.

Laura Miller, «Salon»

Leggere Vita di Tara è un po’ come entrare in un enorme trappola finemente mascherata.... Nella narrativa contemporanea, Graham Joyce incanta come pochi altri.

«Richmond Times-Despatch»

Realtà e fiaba armonizzano perfettamente in questo romanzo introspettivo che parla di relazioni, amore e sogni. In una miscela unica di mystery e fantastico, Joyce dà vita a una storia incantevole che sia i suoi fan sia i neofiti troveranno difficile interrompere.

«Booklist»

Vita di Tara è un romanzo enigmatico e intellettuale e, al contempo, accessibile e massimamente coinvolgente. Una delizia leggerlo.

«Tor.com»

Graham Joyce, con il suo Vita di Tara, scardina il genere, creando un fantasy dove reale e immaginario si fondono, portando a una destabilizzazione nel lettore inaspettata, quanto gradevole, perché, finalmente, si è davanti a qualcosa di nuovo: un fanta-thriller-psicologico.

Sara Prian, «La Voce di Venezia»

Un libro scritto meravigliosamente, con uno stile che riesce a sposare realismo e poesia, esprimendo con immaginifica scorrevolezza idee, stati d’animo e concetti che risultano efficaci e suggestivi.

«Romance Books»

Vita di Tara si rivolge a lettori pronti a mettersi alla prova e ad apprezzare il modo in cui l’autore affronta alcune credenze popolari, leggende e fantasie. Un romanzo che porta a mettere in dubbio la realtà e, talvolta, a credere all’irreale.

«Il profumo dei libri»


................................................................................................


Sherlock Holmes contro Dracula
e

Lo strano caso del Dr Jekyll e Mr Holmes
torna finalmente

LOREN D. ESTLEMAN,

il Maestro della Riscrittura sherlockiana con
I PERICOLI DI SHERLOCK HOLMES

La prima raccolta di racconti sul Grande Detective scritta da un singolo autore a essere pubblicata, dopo Il taccuino di Sherlock Holmes di Sir Arthur Conan Doyle (1927)
(EAN 978-88-98172-34-4, titolo originale The perils of Sherlock Holmes 2012,16.00 euro, pp. 205.
Traduzione di Serena Maccotta)
Testo approvato dall’associazione del patrimonio letterario di Arthur Conan Doyle

Di solito, quando uno scrittore spiega il suo interesse per Sherlock Holmes, comincia parlando di com’è stato il primo incontro con lui. Io non potrei farlo, poiché non riesco a ricordare un momento della mia vita in cui in qualche modo non lo conoscessi già. Nel ricco assortimento di immortali personaggi della letteratura, me ne vengono in mente solo quattro che siano riusciti a guadagnarsi una definizione nel dizionario. “Creare un Frankenstein”, essere definiti “un vero Jekyll e Hyde”, o chiamare qualcuno “Sherlock” non richiedono una spiegazione dettagliata, nemmeno tra i non madrelingua inglese. (Per quanto riguarda Jekyll e Hyde, però, si presenta il dilemma se poterli considerare due personaggi o uno solo).

Sherlock Holmes è un’icona del tutto indipendente, un’icona che supera ogni limite: classi sociali, generazioni, confini geografici.

Da “Nei panni di Holmes”.

Sherlock Holmes incontra il famoso esploratore Richard Francis Burton e lo aiuta a recuperare una pergamena rubata contenente i segreti delle piramidi; in un gelido fine Dicembre, il Nostro viene interpellato da un avido banchiere il cui sonno notturno è funestato da tre spettri; un tizio chiede l’assistenza del geniale investigatore poiché vittima di una macchinazione orchestrata da Fu Manchu, il principale trafficante di oppio cinese attivo a Londra; Holmes e Watson viaggiano nel West americano imbattendosi nello sceriffo Wyatt Earp e nel pistolero Doc Holliday, quest’ultimo in attesa di essere impiccato per un omicidio che non è sicuro di aver commesso, in quanto troppo ubriaco per ricordarlo; Holmes è alle prese con il complotto sinistro di un assassinio progettato per far precipitare l’Europa degli inizi del XIX secolo in guerra; un Watson, membro del gruppo di medici dell’ospedale San Porfirio di Battersea, all’avanguardia quanto al trattamento delle malattie mentali, trascina Sherlock Holmes nel caso di un paziente convinto di essere il diavolo; dietro alla collocazione circolare dei grossi megaliti di Stonehenge si cela una grande verità sulla civiltà umana che Holmes è chiamato a decodificare
Dalla penna di uno dei decani dell’apocrifìa sul Grande Detective, sette racconti in cui ritrovare appieno l’ingegnosità che ci si aspetta da un’autentica avventura sherlockiana, oltre che un’inconfondibile atmosfera vittoriana.
Al solito a Estleman non manca il gusto per il pastiche, ed ecco dunque il Nostro e il suo sodale John H. Watson (detentore, come di consueto, della prospettiva narrativa) confrontarsi con personaggi realmente esistiti (Wyatt Earp e Doc Holliday, Sir Richard Francis Burton) e no (le figure letterarie Fu Manchu, creata dallo scrittore Sax Rohmer, e il memorabile Ebenezer Scrooge dickensiano) in un potpourri frizzante suspense, humour e, talvolta, soprannaturale in omaggio al Doyle spiritista.
Ad arricchire la raccolta, una commedia breve che prende in giro con affetto sommo la figura dell’insostituibile Watson e tre saggi. Quello di apertura – d’incisiva classe – in cui l’autore sviscera i motivi che lo hanno portato a inventare nuovi casi sherlockiani; uno scritto sulla rappresentazione del dottor Watson nel cinema; e una dissertazione secondo cui l’Ombra, ossia quel lato oscuro che ciascun uomo porta dentro di sé, potrebbe avere le sembianze di Sherlock Holmes, personaggio che resta quanto mai complesso e sfaccettato.
Chiude un elenco di letture consigliate che ha il rischio di rendere un lettore casuale delle avventure di Sherlock Holmes in un vero e proprio fanatico.

AUTORE

Loren D. Estleman: nato nel 1952 ad Ann Arbor (Michigan), laureato in Letteratura inglese e Giornalismo e ha pubblicato più di 70 libri e centinaia di racconti e articoli, e può vantare traduzioni in 27 lingue. Considerato una vera e propria autorità nella western-fiction e nella detective-story, ha collezionato 17 vittorie e decine di nomination nei più importanti premi “di genere”, compreso il National Book Award e il Mystery Writers of America Edgar Allan Poe Award. Ha collaborato con The New York Times e il Washington Post. Profondo conoscitore del Canone holmesiano (tutte le opere di Arthur Conan Doyle con Sherlock Holmes protagonista), e membro della Società holmesiana “Gli Irregolari di Baker Street”, Estleman ha scritto gli apocrifi Sherlock Holmes contro Dracula (1978, Gargoyle 2008) e Lo strano caso del Dr Jekyll e Mr Holmes (1979, Gargoyle 2009), contrapponendo il più grande investigatore della fiction a quelli che definisce “i più famosi super-cattivi della letteratura vittoriana”: Dracula e Mr Hyde. 


Hanno detto:

Una raccolta eccezionale.

New York Review of Books

Una lettura entusiasmante e divertente. Se vi piacciono le avventure di Conan Doyle, qui ce n’è a sufficienza per stimolare, pagina dopo pagina, il vostro personale ragionamento deduttivo.

BookPleasures.com

I lettori che apprezzano la rappresentazione classica del Grande Detective godranno di questa raccolta. La stringatezza delle storie e dei saggi rema a favore e della tensione narrativa nonché dell'abilità d'intreccio e degli argomenti. Si viene trasportati in un altro tempo e in un altro spazio, in quello che si rivela un omaggio riuscitissimo al mito di Sherlock Holmes.

Pop Culture Guy Blog

La partigianeria di Estleman verso Watson è talmente ben espressa da risultare inoppugnabile.

BestofSherlock.com

È come se tra Estleman e Doyle ci fosse un ideale cordone ombelicale che permette alle storie di Sherlock Holmes e Mr Watson di rinnovarsi da un secolo all’altro.

Sara Prian - La Voce di Venezia

Novità Piemme tutte la leggere!

Francesco Carofiglio
VOGLIO VIVERE UNA VOLTA SOLA 



LA TRAMA

La vita di Violette è uguale a quella di tante bambine. Due fratelli, Jean e Augustin, una madre premurosa, un padre completamente assorbito dal lavoro. Un cane, Javert, conosciuto per caso e amato all’istante. E tante case: la prima a Roma, poi a Parigi, infine a Plouzané, in Bretagna, a pochi metri dal mare, il posto migliore per curare le ferite dei sogni non realizzati.
Le giornate di Violette corrono leggere, come quelle di tanti bambini, tra passeggiate, chiacchiere, giochi e letture. Le notti sono diverse. Perché Violette non dorme, cammina al buio, i piedi scalzi, l’abito celeste. Riempie le ore contando i libri dei genitori, tremilaottocentosettantotto per l’esattezza, sistema tutti i ricordi nel ricordario, per non perderli più. E ogni giorno guarda il mondo e lo vede cambiare, le persone vanno a una velocità differente, crescono, invecchiano, spariscono. Invece lei rimane sempre la stessa, le stesse mani, lo stesso viso.
Perché Violette è la bambina che non c’è. Non è mai nata, è il desiderio perfetto di tutti loro, mamma, papà, Jean e Augustin. Eppure vive, ride, corre, esiste, almeno fino a quando qualcuno continuerà a pensarla.
Sulla linea sottile che divide la realtà dal sogno Violette ci racconta un mondo normale e fantastico con una leggerezza pensosa che rende “la frivolezza pesante e opaca”, raccogliendo gli attimi, le emozioni, e i gesti che nessuno riuscirebbe mai a pensare.
Francesco Carofiglio ha saputo creare un personaggio incantevole con una voce narrante difficile da dimenticare. Perché ci interroga inevitabilmente su cosa è davvero reale. Su cosa, alla fine, rimane, quando tutto sembra svanire.


L'AUTORE

Nato a Bari, scrittore, architetto e regista. Oltre a L’estate del cane nero, Ritorno nella valle degli Angeli e Radiopirata (tutti usciti per Marsilio), ha pubblicato per BUR il romanzo With or without you e per Rizzoli, in coppia con suo fratello Gianrico, nel 2007 la graphic novel Cacciatori nelle tenebre e nel 2014 La casa nel bosco. Nel 2013, per Piemme, ha scritto Wok, un romanzo di formazione ambientato negli Stati Uniti.

13.90 €prezzo di copertina
182pagine



Blanca Busquets
LA VITA IN OGNI RESPIRO


LA TRAMA

A volte la musica è quel filo invisibile in grado di unire i cuori di tutti. L’unica lingua con cui si può spezzare il silenzio.
Sono passati dieci anni dalla morte di Karl T., grandissimo direttore d’orchestra. Il figlio Mark, anch’egli musicista, decide di omaggiarlo organizzando un concerto a Berlino, città natale del padre. Per l’occasione, chiama in Germania le tre donne che Karl ha amato di più: Maria, Anna e Teresa. Tre donne che hanno intessuto negli anni rapporti diversi ma ugualmente intensi con Karl, ai tempi in cui la sua casa di Barcellona era aperta a tutti e sempre inondata di musica. Tre donne unite, oltre che dalla passione per la musica, anche da un prezioso oggetto che apparteneva a Karl e che è finito ora nelle mani di Anna: un violino Stainer, che nel concerto commemorativo Anna suonerà in un assolo, chiudendo il cerchio dei ricordi. Ma non tutto andrà come dovrebbe, e il violino si rivelerà essere di qualcun altro...


L'AUTORE

Nata a Barcellona nel 1961, è tra le maggiori autrici catalane contemporanee. Ha ricevuto nel 2011 il prestigioso premio Llibreter per l’acclamato romanzo L’ultima neve di primavera (Piemme, 2013). Appassionata di musica classica, ha lavorato a lungo per la radio e per il teatro.

www.blancabusquets.cat

14.90 €prezzo di copertina
238pagine


Mia Kankimaki
COSE CHE FANNO BATTERE PIÙ FORTE IL CUORE


LA TRAMA

Cose che fanno battere più forte il cuore: Lavarsi i capelli, truccarsi e indossare abiti profumati: anche se non dovete vedere nessuno, questi preparativi danno un grande piacere. Un gentiluomo che si ferma al vostro cancello e fa annunciare il suo arrivo. E’ notte e aspettate una visita. La pioggia sbattuta dal vento contro gli scuri vi fa sobbalzare all’improvviso.
Nel suo Libro del guanciale, Sei Shonagun annota quanto le succede e stila liste di tutto, delle cose spiacevoli, delle cose brutte, di quelle sconvenienti. E di quelle che fanno battere più forte il cuore. Più di mille anni dopo Mia, single ultratrentenne in crisi esistenziale, decide di trasferirsi in Giappone sulle le tracce di quella cortigiana così moderna e disinibita. Cercando il Giappone antico tra giardini e palazzi, Mia troverà il filo che la lega alla sua eroina e capirà molto di se stessa.


L'AUTORE

Nata nel 1971, ha lavorato come editor presso varie case editrici in Finlandia. Appassionata di cultura giapponese, ha vissuto in Giappone. Cose che fanno battere più forte il cuore è il suo primo libro, bestseller in patria e vincitore di diversi premi.

18.50 €prezzo di copertina
392pagine


Lisa Genova
TRE SASSI BIANCHI

LA TRAMA

Anthony gioca solo con il suo dinosauro viola, Anthony non ti guarda mai negli occhi, Anthony ha una passione per il numero 3. Ed è all’età di 3 anni che gli viene diagnosticata una gravissima forma di autismo. Per Olivia e David, i suoi genitori, è più di quanto possano sopportare. E quando a dieci anni si consuma la tragedia più grande – la morte di Anthony durante una crisi epilettica – la loro coppia si sgretola per sempre. Olivia si rifugia nella casa di villeggiatura a Nantucket. Lì, sulla stessa striscia di sabbia immacolata su cui Anthony metteva in fila i suoi sassolini bianchi – sempre in gruppetti di tre – aspettando che le onde li portassero via, Olivia cerca di ricostruire ciò che è successo, e di ripercorrere le tappe della breve vita di Anthony. E sarà proprio la voce in prima persona del suo bambino a guidarla, e a raccontarle che l’amore può esistere e farsi sentire anche quando tutte le porte del tuo mondo sono chiuse a chiave.


L'AUTORE

Lisa Genova è nata in Massachusetts, dove vive tuttora con la sua famiglia. Dopo una laurea in neuropsichiatria ad Harvard, ha dedicato la sua vita allo studio di gravi disturbi quali la depressione, il morbo di Parkinson e quello di Alzheimer.Perdersi, il suo primo romanzo, è stato un incredibile caso editoriale, premiato da un clamoroso successo internazionale e presto diventerà un film con Julianne Moore, Kristen Stewart e Alec Baldwin.

14.90 €prezzo di copertina
350pagine


George Pelecanos
E' LA NOTTE CHE VINCE


LA TRAMA

Per le livide strade di Washington DC si aggira uno strano personaggio. Si chiama Spero Lucas, ed è un giovane veterano dell’Iraq. È arrivato da poco, deciso a (ri)trovare il suo posto nel mondo, dopo che il suo senso della moralità si è un po’ offuscato a Falluja. Si porta sempre dietro un taccuino su cui prende nota delle cose di cui è meglio non prendere nota, ama leggere e rileggere certi passi della Bibbia, e non manca mai, ogni sera, di dare un colpo di telefono alla madre. Con tutte le altre donne ha rapporti più... occasionali, per così dire, ma non per questo meno devoti. Adesso lavora con un avvocato come investigatore “speciale”, e la sua specialità è quella di recuperare refurtiva. Il che gli frutta il 40% del valore della refurtiva recuperata. Ma quando le sue abilità attirano l’attenzione di un ricercatissimo boss, Spero si troverà a chiedersi se il 40% di qualunque cosa possa valere quanto la sua vita, la sua famiglia, i suoi affetti, la sua libertà.


L'AUTORE

Produttore di film indipendenti, giornalista, sceneggiatore della celebre serie tv The Wire, è un autore cult per tutti gli amanti del noir, e non solo. Ha scritto numerosi thriller ambientati a Washington, la città in cui è nato e cresciuto: romanzi che gli hanno valso premi internazionali e un posto da autore bestseller nelle classifiche americane.

www.george-pelecanos.com


15.50 €prezzo di copertina
308pagine

Uscite del 31 Luglio!

"Sogno inconfessabile" di Shayla Black 
31 LUGLIO
Da quando ha conosciuto Jon, Lucia non è più riuscita a dimenticarlo. Ma allora lei era la giovanissima figlia del boss mafioso DiStefano e Jon un agente dell’FBI che indagava, sotto copertura, proprio su suo padre. Eppure, due anni dopo, le loro strade s’incrociano di nuovo, il giorno del venticinquesimo compleanno della ragazza. Le cose sono cambiate: il padre di Lucia è morto, Jon deve difendere suo fratello da un’ingiusta accusa di omicidio e ha bisogno del suo aiuto. Proprio quella sera, infatti, Lucia riceve un logoro pacco regalo che contiene una vecchia foto in cui si nascondono molti preziosi indizi. Indagando fianco a fianco, i due sentiranno che la loro attrazione è una forza concreta, impossibile da ignorare. E sembra proprio che per Lucia sia valsa la pena di aspettare Jon per fare di lui il suo primo, appassionato, indimenticabile amante.


Serie "Sexy capers":
1- Amanti e complici
2- Strip club
3- Sogno inconfessabile

"Tango a Istanbul" di Esmahan Aykol 
31 LUGLIO
Nella vivace Istanbul, la vita della libraia turco-tedesca Kati Hirschel scorre fin troppo tranquilla. Il nuovo appartamento che condivide con lo spagnolo Fofo è ormai sistemato, tutti i debiti sono stati pagati e la libreria di cui va tanto fiera - l’unica in tutta la città specializzata in libri gialli - è ben frequentata da locali e turisti. Forse per noia, o per la mancanza di un fidanzato che la tenga occupata, Kati si lascia trascinare da una chiaroveggente che dovrebbe aiutare Fofo a risolvere i suoi problemi di cuore. Le cose prendono una piega inaspettata quando la lettrice di fondi di caffè «vede» la morte di una giovane donna. Temendo che possa trattarsi della fidata collaboratrice Pelin, la libraia corre in ospedale e scopre che la vita in pericolo è un’altra: quella di Nil, ricoverata in terapia intensiva dopo un misterioso malore. Com’è possibile che una donna di neanche trent’anni, in perfetta salute, sia improvvisamente colpita da un attacco cardiaco? E perché aveva la schiuma alla bocca? Il caso è decisamente sospetto e risveglia subito la proverbiale curiosità di Kati, che insieme a Hakan, fratello della «vittima», comincia a scavare nella vita di Nil e a notare altre stranezze. Ad esempio che la giovane, pur essendo disoccupata da sei mesi, poteva permettersi oggetti costosi e una lussuosa abitazione in uno dei quartieri più eleganti di Istanbul. Ce n’è abbastanza per ipotizzare un coinvolgimento in affari loschi. O la presenza di un ricco amante, magari sposato e interessato a sbarazzarsi di lei. Ancora più singolare risulta però la passione di Nil per il tango, legata probabilmente alla decisione di scrivere un romanzo ambientato tra Turchia e Argentina, due paesi accomunati da anni di dittatura militare, da violenze e ingiustizie nei confronti di oppositori e minoranze. E così, grazie al solito mix di intuito, faccia tosta e conoscenza della società turca, Kati porterà avanti anche quest’indagine a modo suo, tra chiacchiere e bicchieri di tè.

Pagine 320
Euro 14,00

"La peccatrice" di Saskia Walker 
31 LUGLIO
Inghilterra, 1715 - La bella Maisie Taskill è sopravvissuta a un terribile trauma: aver assistito all'esecuzione della madre, giustiziata nella pubblica piazza con l'accusa di stregoneria. Separata dai fratelli, è stata accolta da una famiglia londinese ed è diventata così Margaret Lafayette, una raffinata fanciulla che frequenta l'alta società. Ma un pericolo la minaccia: Cyrus, il suo perfido tutore, vuole sfruttarla per realizzare le proprie ambizioni e soddisfare al contempo le proprie perverse pulsioni.
Maisie, a quel punto, fugge e finisce letteralmente tra le braccia di Roderick Cameron, capitano della Libertas, a cui fa un'offerta peccaminosa in cambio di un passaggio per la natia Scozia.
Sul vascello si consuma la passione tra loro, mentre Cyrus è già sulle tracce di Maisie, bramoso di avere da lei ciò che Roderick le sta insegnando: conoscere tutte le sfumature del piacere attraverso esperienze intensamente erotiche...

Euro 6,50
Harmony Passion - n. 87

"Desideri senza regole" di Callie Croix 
31 LUGLIO
Caitlin è innamorata di Nathan, ma sogna in segreto un rapporto proibito con il suo migliore amico. Talia ha sempre sperato che l'amicizia con Liam evolvesse in una relazione torrida e appagante. Tianna non aspetta altro che il momento in cui Alex, protettivo e gentile, si trasformi in un amante appassionato, capace di risvegliare la sua prorompente sessualità
Desideri eccitanti, fantasie scandalose, piacere sublime e amicizia sincera, questi sono gli ingredienti che Callie Croix mescola con cura, in un mix di trasgressione e romanticismo che soddisferà anche le lettrici più esigenti. Un romanzo imperdibile, ricco di personaggi complessi e intensi, con un'unica vera protagonista: la passione, declinata in ogni sua conturbante sfaccettatura.
DUPLICE TENTAZIONE
INTESA A FIOR DI PELLE
TOCCO SENSUALE

Euro 6,50
Harmony Passion - n. 86

"Intrighi e passione" di Simona Liubicich 
31 LUGLIO
È trascorso più di un anno da quando la sensuale Rosario Delgado ha abbandonato Rafat, l'uomo a cui ha donato il proprio corpo e il proprio cuore, senza riuscire a dimenticarlo. Adesso, impegnata in un'operazione di spionaggio, non sa che le loro strade sono destinate a incrociarsi nuovamente. Fatta prigioniera dopo essere stata tradita dal suo compagno di missione, viene venduta a un mercante di schiavi e deportata ad Algeri. Qui un uomo misterioso la acquista e la conduce al palazzo del suo padrone. Credendo ormai di essere costretta a una vita da prigioniera sessuale, chiusa in un harem come una concubina, una sconcertata Rosario riconosce nel ricco possidente proprio lui, Rafat Al Suh, e la passione tra loro riesplode selvaggia.
Ma lei ha una vendetta da compiere e un oggetto misterioso e pericoloso da recuperare. Oscuri complotti trameranno alle loro spalle, segreti inconfessabili e una missione che si rivelerà mortalmente pericolosa, per le loro vite ma soprattutto per il loro amore. Sapranno questa volta, Rosario e Rafat, combattere per una seconda possibilità o rischieranno di separarsi nuovamente?

Euro 6,50
Harmony Passion - n. 88


mercoledì 30 luglio 2014

Uscite del 30 Luglio

"Black & Blue" di Gena Showalter 
30 LUGLIO
Bellissima e letale, Evie Black è una donna schiva e riservata. Nessun uomo è mai riuscito a penetrare oltre la maschera di gelida freddezza dietro cui si nasconde. Finché Corbin Blue, uno dei migliori agenti di suo padre, non si presenta da lei, gravemente ferito e deciso a vendicarsi di chi ha tentato di ucciderlo e ha rapito i loro amici. Lui è affascinante, ricchissimo e famoso, dotato di poteri indicibili e molto, troppo sexy. E ha deciso che vuole lei. Evie sa che se accettasse di aiutarlo nelle indagini, Blue finirebbe per trascinarla in una spirale di seduzione, intrighi e violenza. Cedere all'attrazione dirompente che la spinge tra le sue braccia le spezzerebbe il cuore. Eppure, quando il gioco si fa davvero duro, inizia a chiedersi se lui sia davvero un cinico playboy, o se anche la sua sia solo una maschera.
Serie "Otherworld Assassins" - Vol. 2

Euro 6,50
BlueNocturne - n. 101

"L'ombra del lupo" di Kait Ballenger 
30 LUGLIO
Jace McCannon è un cacciatore di licantropi, il migliore dell'Execution Underground. Il suo obiettivo è stanare un crudele serial killer che ha ucciso molte giovani donne, ma sulla sua strada trova invece la bellissima Frankie, Alpha del Branco di Rochester, anche lei sulle tracce dell'assassino. Combattuto tra il dovere di eliminarla e il desiderio che lo attira inesorabilmente verso quella donna sensuale, Jace decide di portarla con sé. E mentre dalle indagini emerge una verità sempre più oscura e malvagia, tra loro divampa una passione bruciante alla quale nessuno dei due osa abbandonarsi. Perché se accadesse, le conseguenze per entrambi sarebbero mortali.
Serie "Execution Underground" - Vol. 1

Euro 6,50
BlueNocturne - n. 102

"Il testimone" di Margot Dalton 
30 LUGLIO
Miniserie "Jackie Kaminsky" Vol. 1

Un incubo. La madre si distrae un istante, e il piccolo Michael sparisce. Il detective Jackie Kaminsky ha una certa esperienza di famiglie spezzate e di bambini sballottati tra un genitore e l'altro. Ma nonostante le apparenze qualcosa nel caso di Michael non la convince. Qualcuno mente, e lei deve, vuole scoprire perché. Il testimone racconta una storia incredibile, e forse proprio per questo verosimile. Ma Jackie diffida istintivamente di lui: troppo strano, troppo tranquillo e, soprattutto, troppo attraente. Che fare? Considerarlo un pazzo innocuo? Arrestarlo come sospetto? O cedere alla bizzarra, colpevole attrazione che suscita in lei, credergli, seguirlo fino in fondo? Ora più che mai Jackie non può permettersi errori. 


"Il bersaglio" di Jason Pinter 
30 LUGLIO
Proprio mentre sto per morire, mi rendo conto che non è vero niente. Non c'è nessuna luce bianca alla fine del tunnel. La mia vita non mi sfreccia davanti agli occhi in un lampo. Tutto ciò a cui riesco a pensare è quanto voglio vivere. Mi sono trasferito a New York un mese fa, per diventare il miglior giornalista mai esistito. Per scovare le migliori storie mai scritte. E ora eccomi qui: Henry Parker, ventiquattro anni, stanco oltre misura, con un proiettile a tanto così dal togliermi la vita. Non riesco a correre. Correre è tutto quello che Amanda e io abbiamo fatto nelle ultime settantadue ore. E sono stanco. Stanco di sapere la verità e non poterla raccontare. Cinque minuti fa tutta la faccenda è diventata improvvisamente molto chiara. So che due uomini – un agente dell'FBI e un assassino – mi vogliono morto, anche se per motivi diversi. Ma se io muoio stanotte, molti altri moriranno domani.




"Doppio assassino" di Erica Spindler 
30 LUGLIO
Sono trascorsi anni senza che nulla più accadesse. Il Killer degli Angeli, come veniva chiamato l'assassino di bambine, è sparito nel nulla. La detective della Omicidi Kitt Lundgren incaricata del caso cinque anni prima, ne è uscita distrutta, tormentata dal senso di colpa per essersi lasciata sfuggire il bastardo. E ora che le morti sono riprese, Kitt è perplessa, perché c'è qualcosa che non torna nell'attuale modo di agire dell'omicida. Le indagini sono affidate a Mary Catherine Riggio, combattuta tra l'istinto di fidarsi dell'esperienza di Lundgren e il timore che questa mandi di nuovo tutto all'aria. Finché Kitt non riceve una telefonata inquietante. È il killer in persona, l'originale, che le offre il proprio aiuto per smascherare l'assassino. Sì, perché si tratta solo di un emulatore, infatti. È lecito a questo punto scendere a patti con un mostro?


"La perfezione del male" di Alex Kava 
30 LUGLIO
Miniserie "Maggie O'Dell" - Vol. 1

Giudicato colpevole di tre atroci delitti, Ronald Jeffreys viene giustiziato e porta con sé nella tomba una verità terrificante. Tre mesi dopo l'esecuzione viene rinvenuto un cadavere barbaramente violato secondo le stesse modalità che Jeffreys riservava alle sue vittime sacrificali. C'è qualcuno che tenta di emularlo? Qualcuno che vuole perfezionare i delitti di un maestro dell'orrore? Lo sceriffo Nick Morelli non è in grado di fronteggiare da solo il panico che sta dilagando nella piccola comunità di Platte City, nel Nebraska. La tormentata e risoluta agente Maggie O'Dell, profiler dell'Fbi, è l'unica in grado di aiutarlo. Sarà lei a ricostruire il ritratto raccapricciante di un serial killer perverso oltre ogni immaginazione.

"La piccola testimone" di Amanda Stevens 
30 LUGLIO
Miniserie "La giustizia dei Gallagher" Vol. 1

Il detective John Gallagher deve risolvere un caso difficile. Chi può avere avuto interesse a uccidere una giornalista? L'unica testimone è una bambina... Quali terribili cose hanno visto i suoi occhi innocenti? E per quale motivo la bimba non parla più? Gallagher vuole assolutamente arrivare alla verità, ma Thea Lockhart, la madre della piccola Nikki, ha paura e non vuole collaborare con la polizia. Perché? Che cosa nasconde?




"Omicidio a passo di danza" di Heather Graham 
30 LUGLIO
"Sarai la prossima". Lara Trudeau, astro nascente della danza, cade a terra e muore durante una gara, stroncata da un arresto cardiaco. Colpa dei tranquillanti e dell'alcol, si vocifera. Quinn, investigatore privato dai modi bruschi, per indagare su questa misteriosa morte si iscrive a una scuola di ballo da sala. È subito chiaro che ciò che desidera dall'affascinante e fragile direttrice, Shannon, non è solo qualche lezione. Passo dopo passo, l'attrazione tra i due diventa palpabile mentre l'indagine si rivela più pericolosa del previsto. Fra personaggi ambigui e opportunisti, gelosie, spiagge dalle ombre minacciose e sogni infranti, rimane un omicidio da risolvere. Ma c'è troppa carne al fuoco per un solo detective, tanto più se entra in scena l'amore.



"Ombre sul lago" di Anne Stuart 
30 LUGLIO
Per Sophie, niente potrebbe essere peggio dell'arrivo di un vicino tanto inopportuno quanto antipatico, e purtroppo affascinante. Lei ha già i suoi guai: un bed and breakfast da aprire, una vecchia madre un po' fuori di testa, una sorella minore pigra e musona... e un conto in banca in rosso perenne. Il tizio del villino accanto, con il suo nome palesemente falso, la sua maschia bellezza e il suo fare sardonico, la innervosisce al punto da tramutarla nella sciocca adolescente che non ha mai avuto il tempo di essere. Che ci fa a Colby il signor Smith? Qual è il suo collegamento con i misteriosi delitti di vent'anni prima? E soprattutto, accidenti a lui, perché le piace tanto?



"L'accordo di una notte" di Maya Banks 
30 LUGLIO
Miniserie "Passione & destino" Vol 4
Pippa Laingley non è una donna che si lascia irretire da facili speranze. Nonostante un matrimonio sia altamente auspicabile, nonché desiderato da entrambe le famiglie, sa perfettamente che Cameron Hollingsworth non è disposto a dividere la propria vita con lei. Ma una notte di passione sì. Lui ha deciso che non la amerà mai, per nulla al mondo. E non importa se il tocco di lei è dolce, se il profumo della sua pelle gli incendia il sangue nelle vene. Dimenticherà a ogni costo la sua voce melodiosa e i suoi occhi da incantatrice. E allora, perché starle lontano sembra impossibile? 




"Contratto milionario" di Maya Banks 
30 LUGLIO
Miniserie "Passione & destino" Vol. 3
La solare Ashley Carter è sicura che non potrà mai essere più felice di così. Sta per sposare il milionario Devon Carter, l'uomo che segretamente ama da anni. Purtroppo i suoi sogni vengono infranti già durante la prima notte di nozze, non appena scopre che Devon ha accettato di diventare suo marito solo per affari. Pur di rimanere al suo fianco decide di interpretare la parte della moglie perfetta e silenziosa, chiudendo la sua dolce esuberanza a doppia mandata. Ora Devon ha tutto ciò che in apparenza desidera, ma quello che davvero brama è rivedere le fiamme della passione negli occhi di Ashley, fiamme che farà di tutto per riaccendere.