lunedì 5 maggio 2014

Darklife


Darklife


Ho saggiato il candore di giovani fanciulle, ne ho plasmato le forme ingenue con le mie mani.
Ho giaciuto sotto le stelle, così come in palazzi adornati di stucchi.
Ho deliziato la mia bocca di sapori che gli dei invidierebbero, così come l’ho arresa ai pugni secchi della fame.
In molti mi hanno amato, senza che io riponessi per loro un’oncia d’amore, se non per me stesso.
Ho compiuto gli atti più dissoluti, fino a riflettere nello specchio l’immagine di un mostro.
Ma non è solo lo specchio ciò che mi rifletteva. Bensì un dipinto.
Oh, non sono sempre stato un ladro che rubava alla vita. Ero tra i più amabili dei giovani.
Un tempo.
Le donne sospiravano al mio passaggio e gli artisti inneggiavano il  mio volto coi loro pennelli.
Ero divenuto l’ispiratore dei poeti e dei dandy.
Ebbi un amore, grande come il cielo che ospita le stelle e un amico, folle quasi quanto me.
Il suo nome era Oscar.
Oscar Wilde.
Chi sono?
Il mio nome è Dorian Gray.
E sono un vampiro.




Model: Francesco Uriel Serafini.