mercoledì 11 aprile 2012

Ecco una delle mie poesie...

Ciliegie

Ciliegie
animate da un rossore vivace
polpose
e carnose
come dipinte di fresco
da un passionale pittore
su tele di seta,
son queste labbra
che vesti di rugiada
e spogli di siccità
come terra bagnata
da monsoni senza tregua.
Lingua che premi
come chiave che gira
in crune di scrigni
prima celati.
Riempi questa coppa
che trabocca
è  nella mia bocca
che il tuo bacio scocca,
che facile bersaglio
per te che viri e sai virare
come falco su picchi di monti
spolverati si sole.
Carne alla carne
e mordi le mie labbra
ed io le tue,
vampiri siamo
che suggiamo sangue,
 sogni e brame
l’un del dell’altro
e l’un dietro l’altra
divori
queste ciliegie.

© Alessia Coppola